Quarrel

C’è a chi piace farsi insultare la moglie

Durante i nostri studi in giro per il web abbiamo affrontato temi molto delicati come “i maniaci sessuali”, ma anche cose decisamente meno pesanti come il buongiornissimo, le foto per attraccare sui social, Tinder e l’isis sui social network. Recentemente in un momento di noia abbiamo trovato un gruppo che rispetto a quello che fino ad adesso vi abbiamo mostrato potrà sembrarvi qualcosa di veramente innovativo. Una scelta geniale insomma, che ha visto qualcuno svegliarsi una mattina e dire: “Ma perché nessuno ha pensato a fare un gruppo chiamato mogli e fidanzate napoli esibizioniste e troie?” Detto fatto. Non chiedeteci come, ma siamo arrivati anche a questo meraviglioso scorcio di mondo magico.

In questo mondo, fatto di foto di culi e presunte mogli effettivamente esibizioniste -e probabilmente anche troie- abbiamo avuto modo di conoscere una faccia della realtà che prima sconoscevamo, perché non si tratta solo dei classici gruppi di foto erotiche, ma c’è di meglio. La gente chiede deliberatamente di ricevere degli insulti o delle frasi provocanti da poter rivolgere alla propria moglie. Ovviamente ci sono anche quelli, che in maniera lecita organizzano degli scambi di coppia, ma non sono loro che a noi interessano. A noi ci piace il trash ed è questo che abbiamo deciso di prendere di mira in questa occasione, invitandovi ad entrare in questo mondo dove tutto è come non sembra. Premettiamo che sappiamo benissimo che molti degli utenti sono dei semplici fake che cercano di animare il gruppo, ma con il passare dei mesi ci siamo anche accorti che molti altri sono reali e che effettivamente trovano piacere a mostrare il culo, la figa o le sette della propria moglie donando piacere a tutti gli iscritti del gruppo che non mancano di sottolineare in quante posizioni del kamasutra riuscirebbero a mettere la donna, alla faccia del generoso e probabilmente cornuto marito.



Andrea Calabrò