Caravaggio Immersive al Castello Ursino di Catania

Resterà attiva fino al 31 marzo 2020, l’esposizione dedicata a Caravaggio al Museo Civico Castello Ursino di Catania. “Caravaggio Immersive”, è un progetto multimediale che nasce dal racconto degli ultimi anni di vita del pittore. Con l’ausilio di proiezioni e ricostruzioni digitali, si ripercorreranno le esperienze del Merisi in Sicilia, la fuga da Malta e i quadri siciliani come esempio delle tecniche artistiche.

Il progetto, prodotto da Italia Museo ospita anche la “Stanza dei Tesori” con 14 artisti che seguono lo stile caravaggesco. Le opere esposte appartengono a Mattia Preti, Pietro Novelli, Jusepe De Ribera, Matthias Stomer e Mario Minniti.
Attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie è possibile raccontare il viaggio tormentato dell’artista. Il progetto multimediale assume un tratto cinematografico tramite l’utilizzo di tagli di luce, colonne sonore originali, voiceover sceneggiati. Il tutto forma un’unica storia coerente con l’estetica del pittore, un unico filo narrativo.

caravaggio immersive

Il visitatore sarà guidato in un viaggio dedicato a Caravaggio. In un maxi schermo sarà visibile un video che ripercorre le vicende personali dell’artista. Attraverso la riproduzione di alcune delle sue opere si raccontano gli ultimi anni di vita, partendo dalla fuga da Roma, per dare modo al visitatore di ripercorrere tutti gli eventi drammatici dal suo arrivo in Sicilia fino alla morte. L’ambiente è arricchito da una riproduzione del laboratorio dell’artista, l’esposizione degli attrezzi del mestiere, compresa la riproduzione della camera oscura con cui Caravaggio studiava i suoi celebri chiaroscuri.

IL PERIODO SICILIANO

Caravaggio in persona, in un ologramma, racconta la propria esperienza siciliana. Le vicende drammatiche di quel periodo e il mutare della sua arte. Il visitatore conoscerà tutti i dettagli delle opere e le trasformazioni stilistiche grazie a grandi proiezioni.

LA PINACOTECA DIGITALE

In alcuni monitor verranno mostrate le opere iconiche di Caravaggio, appartenenti ai diversi periodi. I soggetti delle opere si animeranno in piccoli movimenti. I fasci di luce dipinti da Caravaggio si muoveranno sui soggetti e i personaggi accenneranno i movimenti ritratti.

LA CONDANNA

Al termine della pinacoteca digitale è trattato il tema della condanna che anticipa il viaggio e che segnerà la vita e la produzione del Merisi.

IL VIAGGIO TRA MALTA E LA SICILIA

Il visitatore si ritrova isolato, avvolto dalle onde del mare e rivive le stesse sensazioni, la paura e l’incertezza dell’artista nel suo viaggio.

L’OSSESSIONE PER LA MORTE

L’iconografia caravaggesca è spesso tempestata da immagini truci e sanguinolente, realistiche, ma che diventano anche simboliche tramite l’utilizzo della luce, caratteristica pregnante dell’artista.

CARAVAGGIO REGISTA

Il tratto distintivo di Caravaggio è la sua capacità di comporre la scena come un regista. Per questo l’ultima area indaga attraverso alcune delle sue opere le tecniche e gli studi preliminari compiuti dall’artista. L’area è arricchita dalla riproduzione di una locanda seicentesca per raccontare i luoghi e i volti da cui Caravaggio traeva ispirazione per i propri personaggi.

INFO

Il progetto multimediale sarà aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00
Previste diverse tipologie di tagliandi: intero € 12,00, ridotto over 65 € 10,00, ridotto studenti € 8,00, ridotto scuole € 4,00.



Benito Dell'Aquila