Calab

Calcio amatoriale: quali scarpe acquistare? 

Il calcio, si sa, è uno degli sport più popolari d’Italia, e oltre ad essere seguito negli stadi e sugli schermi è anche una disciplina molto praticata sia a livello agonistico che non agonistico, sia a livello professionale e semi-professionale che non.

Iniziare a giocare a calcio può essere davvero una bella cosa per chi ha passione per questo sport: che sia per una semplice partita con gli amici, oppure in una società che disputa un campionato agonistico, poco conta.

Ciò che è rilevante è che si scelgano con accortezza le scarpe con cui si scenderà in campo, ovvero i principali “strumenti del mestiere”: cerchiamo di fornire alcune indicazioni preziose in quest’ottica.

Scelta delle scarpe: su quali terreni saranno utilizzate?

Nella scelta della calzatura più adatta è fondamentale avere ben chiaro che tipi di terreno si andranno abitualmente a calcare: in alcuni casi, infatti, si gioca sull’erba, in altri invece i campi da calcio sono in terra battuta, in sintetico o in materiali analoghi, i quali si contraddistinguono quindi per una maggiore durezza.

Se si gioca sul campo in erba vera, quindi il campo da calcio per antonomasia, l’ideale è optare per delle scarpe con dei tacchetti piuttosto alti e con una suola dura.

I classici “6 tacchetti” intercambiabili possono essere una buona scelta, soprattutto per quei terreni in cui è indispensabile assicurarsi un ottimo “grip”, allo stesso modo di possono scegliere delle scarpe con una suola dura e con un numero di tacchetti superiore, come possono ad esempio essere 12 o 13.

Sui campi in terra battuta, oppure su quelli sintetici, può essere preferibile scegliere delle calzature con una suola più morbida e con un numero di tacchetti superiore, tacchetti che, peraltro, devono essere più piccoli.

Scegliere delle scarpe dalla suola dura e con dei tacchetti molto accentuati per adoperarle su un terreno duro è un errore davvero molto comune, non di rado dovuto al fatto che i calciatori non professionisti amano indossare le stesse calzature dei loro beniamini, non considerando però che i terreni su cui si gioca sono profondamente differenti nelle loro caratteristiche.

Per quale misura optare?

Doveroso è, inoltre, sottolineare un aspetto relativo alla misura che le scarpe da calcio devono avere.

Leggendo dei contenuti in rete capita spesso di imbattersi in chi dice che le scarpe da calcio debbano essere scelte una misura più piccola di quella che si calza abitualmente, ma in realtà questo non è altro che un luogo comune.

Una scarpa troppo grande non sarebbe adatta, questo è certo, ma non lo è neppure una scarpa troppo piccola, la quale comporterebbe inevitabilmente alcuni fastidi e non garantirebbe il dovuto comfort durante il gioco.

I fastidi tipici dei primi utilizzi

Per chi è neofita e non ha mai indossato delle scarpe con dei tacchetti, calzare delle scarpe da calcio potrebbe comportare alcuni piccoli fastidi nelle prime partite, o anche nei primi allenamenti, stesso di casi per la formazione di calli e verruche, ma questo è del tutto normale: si tratta di una mera questione di abitudine e inoltre, dopo alcuni utilizzi, la scarpa potrà adattarsi al meglio alla conformazione del piede.

Per migliorare la calzata e per rendere più confortevoli le scarpe, si può far ricorso a dei prodotti ortopedici: su https://www.docpeter.it, ad esempio, si possono trovare delle talloniere, anche i plantari possono rivelarsi utili per chi ha la necessità di accentuare il comfort.