Borse a forma di libri per chi proprio non vuole lasciarli a casa

C’è chi porta sempre un libro in borsa da leggere e chi fa di un libro la propria borsa. E no! Non è solo fantasia ma è oggi il modo per rendere felici anche le book lover più incallite.

La borsa è di per sé un accessorio a cui nessuna donna rinuncerebbe mai. Non si esce di casa senza, contiene qualsiasi cosa, e se può servire a conoscere il proprio libro preferito rimanendo chic e alla moda, allora meglio ancora.

Dietro quest’idea si nasconde una giovane designer napoletana, Maria Marigliano Caracciolo.
Tutto parte da un’antica tradizione napoletana per cui le nobildonne nascondevano i propri gioielli tra le pagine dei libri. Così lei ha unito bellezza e cultura e le sue creazioni ne sono la dimostrazione.
Per amore del suo compagno e attuale marito, Maria ha lasciato Napoli per partire per Londra, ma voleva portare con sé qualcosa che le ricordasse le sue origini, la sua città.
Ha così disegnato il suo primo book cluth. Scelse “Orgoglio e pregiudizio” per accostarsi maggiormente alla letteratura dell’Inghilterra e le cucì all’interno della copertina una sacca di velluto.

Sfoggiando la borsa nelle serate londinesi un ragazzo la notò e le chiese dove poterla acquistare per regalarla alla sua ragazza Chloe. La ragazza in questione era niente di meno Chloe Delevigne e Maria realizzò per lei la copertina di Cime tempestose di Emily Bronte.
La prima di una lunga serie che le portò molta fortuna.
Dopo questa la giovane designer ha cominciato a ricevere commissioni da molti vip. La figlia del sultano della Malesia ha voluto “il Principe” di Macchiavelli, l’ereditiera russa Xenia Sobchak ha optato per “Anna Karenina”. Nathalie Rapti Gomes invece volle “Romeo e Giulietta” proprio mentre era impegnata nelle riprese del film e così via…

C’è da dire che ogni borsa è un pezzo unico perchè è personalizzata con l’ex libris, ovvero il timbro che i nobili apponevano sul dorso dei propri libri.

Se avete qualche amica amante dei libri potrebbe essere un ottimo regalo di Natale, anche abbastanza gradito.
Noi vi lasciamo qualche consiglio.

  1. Shopper a forma di libro con immagini e citazioni di storiarts.
  2. Tracolle piccole ma pratiche.
    ù

Borsette da sera che celebrano il mondo della letteratura.

Resta solo una domanda da fare: per la tua borsa quale libro sceglieresti?



Rachele Pezzella