Da www.Tennispress.it

Australian Open amaro: tanti azzurri salutano lo Slam dopo una sola partita

Il 2023 tennistico italiano parte male. In occasione del primo Slam di stagione, l’Australian Open, tre tennisti azzurri devono già salutare la prestigiosa competizione al primo turno. Lorenzo Musetti, Matteo Berrettini e Fabio Fognini non riescono a vincere nella partita d’esordio, deludendo in parte le grandi aspettative.

Musetti, giovane promessa del tennis italiano e attualmente 19esimo al mondo, ha giocato una brutta partita contro un avversario alla portata, il sudafricano Lloyd Harris. Dopo essere stato sotto per due set, il carrarese è riuscito a portarsi in parità, per poi arrendersi al quinto set al tie-break. Una battuta d’arresto che non ci voleva per lui, reduce da un 2022 di assoluto livello che lasciava presagire a risultati molto importanti in questo 2023.

Brutta sconfitta anche per il numero 1 italiano, Matteo Berrettini. Il sorteggio per lui non è stato dei più favorevoli, perché al primo turno ha dovuto affrontare un avversario durissimo come Andy Murray. Lo scozzese, benché non nell’apice della sua carriera, è uno dei giocatori non teste di serie più forti del torneo, e la sua straordinaria carriera parla per lui. Numero 1 al mondo nel 2016, è considerato parte dei cosiddetti “Fab Four” insieme a Nadal, Federer e Djokovic.

La partita per Matteo Berrettini è iniziata subito in salita, anche lui sotto di due set a zero con appena quattro giochi in totale. Poi la ripresa, con il punteggio che si fissa sui due set a due e con il rammarico di un match point sprecato per il romano. Come il suo connazionale, anche Berrettini ha dovuto arrendersi al tie-break del quinto set contro il suo avversario. Murray passa al secondo turno con una prestazione incredibilmente solida.

Partita senza storia invece quella che ha messo di fronte Fabio Fognini con l’australiano Thanasi Kokkinakis, idolo di casa ma solamente numero 159 al mondo. Il periodo di forma per l’italiano non è dei migliori, e anche contro il suo avversario sono emerse tutte le difficoltà del caso, acutizzate da una pioggia che ha impedito uno svolgimento continuo della partita. Alla fine il tennista australiano si è aggiudicato la partita con tre set vinti a zero con dei parziali parecchio ampi.

Le uniche gioie del tennis maschile al primo turno sono rappresentate da Jannik Sinner, che passa in scioltezza per 3-0 contro il britannico Kyle Edmund e Lorenzo Sonego, che si impone sul portoghese Borges per 3-1.

Da www.Tutto.TV

Risultati agrodolci anche per le donne azzurre in questo Australian Open; se da un lato Camila Giorgi si è portata agilmente al secondo turno, devono salutare Melbourne anche Martina Trevisan e Jasmine Paolini.

Un 2023 che non è partito nel migliore dei modi per il tennis azzurro; la speranza è che possa proseguire meglio.



Marco Nuzzo