I Love Lego

A Milano è arrivata I Love LEGO: la mostra dei mattoncini più amati

Dall'11 ottobre 2019 fino al 9 febbraio 2020 a La Permanente (Via Filippo Turati 34) di Milano troverete la mostra I love LEGO. Un'esposizione dedicata ai mattoncini colorati prodotti dalla nota azienda danese più amati di sempre e che non smette mai di sorprenderci.

1 milione di mattoncini assemblati insieme per I Love Lego

La parola LEGO è stata ideata nel 1934 dal fondatore dell’azienda Ole Kirk Kristiansen. La parola viene dal danese "leg godt" cioè "gioca bene". Solo una coincidenza ( o forse no?) vuole che ''lego'' in latino significhi “io studio” o “io metto insieme”. Ad oggi, LEGO produce 19 miliardi di mattoncini LEGO all'anno. Tutto ha inizio da un grande blocco di plastica; un macchinario attraverso dei tubi, risucchia il blocco per farlo entrare nelle apposite  macchine di stampaggio. Qui i pezzi vengono modellati ad altissime temperature servendosi di particolari macchine robotiche. Chissà se all'epoca l'imprenditore danese avrebbe mai pensato che, quasi un centinaio d'anni dopo la nascita dell'azienda, qualcuno avrebbe fatto dei suoi mattoncini delle vere opere d'arte... I Love LEGO La duttilità e la maestranza dei Lego ha fatto sì che in molti si cimentassero in sfide sempre più ardite. Nel 2009, sono stati utilizzati ben 3,3 milioni di mattoncini per  costruire una casa a grandezza naturale con soli  mattoncini LEGO. La Germania, primo mercato mondiale per LEGO, in occasione di Euro 2016, la nazionale di calcio tedesca è stata riprodotta in versione LEGO. Il record per la torre di LEGO più alta del mondo è detenuto da Milano nel 2015 in occasione di Expo: era alta 35,05 metri, per cui sono stati utilizzati 580.000 mattoncini! Ancora a Milano, dopo Roma, qualche anno fa ha ospitato una mostra da record legata a LEGO, ''The Art of the Brick''di Nathan Sawaya con cui l'artista ha realizzato oltre cento sculture.

Milano Love LEGO

Ormai fedelissima ai simpatici mattoncini, Milano ospita oggi la mostra I Love LEGO, con più di 1 milione di mattoncini impiegati per ricostruire una  decina di ''paesaggi legolandosi'' ( l'accademia della Crusca ci giustizierà per questo!). I Love LEGO Dalla moderna metropoli con altissimi grattacieli ai paesaggi extraterrestri, passando per il villaggio medievale e continuando con la nave dei pirati...Un magistrale lavoro di riproduzione in scala curato nei minimi dettagli da RomaBrick, uno dei LUG (Lego® User Group) più antichi e famosi d’Europa. Il percorso museale si articola in più stanze, ognuna delle quali ospita un certo ambiente fedelmente riprodotto in mattoncini colorati. Se un tempo, i primi omini LEGO non avevano ne braccia ne gambe se-movibili ne tanto meno espressioni, oggi i simpatici ometti prendono le sembianze di moltissimi personaggi reali o di fantasia. Da Homer Simpson ad Harry Potter, da Spider Man a Kylo Ren; basterà solo prestare attenzione e li troverete tutti. La sfida è aperta a grandi e piccini!

Se costruisci una colonna con oltre 40 miliardi di mattoncini di LEGO puoi raggiungere la Luna. Dopo aver visto I Love LEGO ci proverai anche tu!

Tra le installazioni, una sala è dedicata ai dipinti più famosi della storia dell'arte: qui l'eclettico artista Stefano Bolcato ha presentato 12 quadri ispirati a personaggi quali La Gioconda, Frida Kalo, Renee Magritte. Nessuno in sala sa resistere ad un selfie!
I Love LEGO
La Gioconda di Leonardo da Vinci secondo Stefano Bolcato
La mostra inoltre vanta una speciale collaborazione con Legolize; per chi non la conoscesse, Legolize è una pagina Facebook dedicata al mondo LEGO dove gli omini LEGO sono protagonisti di umoristiche vignette dal sapore un pò nerd che piace tanto a grandi e piccini. Infine, Dispaly Expert, collaboratrice di Arthemisia - organizzatrice della mostra - ha prodotto una proiezione con la tecnica olografica.
I Love LEGO
Dal mondo Legolize©

Orari e informazioni sui biglietti

La mostra I love LEGO è visitabile fino al 9 febbraio 2020 e sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 9:30 fino alle 19:30. Il biglietto a tariffa intera è di 13 euro mentre il ridotto 11 euro. Potrete acquistare i biglietti presso la biglietteria del Palazzo della Permanente oppure direttamente dai canali ufficiali online.