balayage reverse

Vuoi sembrare una ragazza sciatta? Fai il balayage reverse

Dalia Smaranda

In #Lifestyle / Dalia Smaranda / Comments

Tra tutte le mode legate al mondo dei capelli quella del balayage reverse ci sembra la peggiore. Abbiamo sopportato ciocche colorate di rosa alla Ferragni e perfino lo shatush di Belen è quindi ora non ce la facciamo proprio a reggere quest’ennesima moda.

Il balayage reverse consiste nel avere una colorazione dorata di capelli verso l’attaccatura per trasformarsi poi in varie tonalità di castano fino a terminare in un color cioccolato all’estremità delle punte. Ma chi dobbiamo ringraziare per questa scoperta così affascinante? L’haistylist statunitense Deryn Daniels, che in un mondo pieno di balayage (almeno sembrano naturali) ha deciso di distinguersi creando questa tecnica.

Nonostante l’effetto orrendo, da ragazza ventenne con la ricrescita, se vorrete comunque sperimentarlo dovete far affidamento ad un parrucchiere esperto di colorazione. Facendolo voi non riuscirete a ricreare la giusta sfumatura e vi ritroverete con uno stacco di colore netto e poco armonioso.

Per chi vorrebbe provarlo senza effetti più o meno definitivi ci sono le extension a clip. Per far sembrare il look più naturale possibile devi prima di tutto avere un taglio scalato dal colore chiaro. Inserire successivamente le extension scure nella parte posteriore della tua chioma. Evitate quindi tagli netti perché renderanno il risultato meno sfumato con linee geometriche.

Reverse Balayage nel mondo

La tendenza è già spopolata sul web da qualche mese grazie all’hashtag #reversebalayage che ad oggi su Instagram conta più di 26.000 post.

Purtroppo anche le star, forse accecate dalle luci dello spettacolo, hanno già cominciato a chiedere ai loro parrucchieri di fiducia di poter avere questa colorazione per la loro chioma, un esempio lampante sono Laura Whitmore (Chi?), Jessica Alba e Jennifer Aniston.

Ora che vi abbiamo detto tutto quello che c’è da sapere sul balayage reverse, dimenticatevene per sempre.