Un film a tavola: nachos croccanti e deliziosa guacamole da “Cattivissimo Me”

Chi l’ha detto che tutti i supereroi debbano necessariamente essere buoni? E’ questo che ci insegna “Cattivissimo me“, il lungometraggio della Universal Pictures prodotto nel 2010. In più Gru, il protagonista di questa storia, va matto per i nachos con la guacamole: quale occasione migliore del parlarvene nella nostra rubrica di “Un film a tavola”?

Gru all’inizio ci viene presentato come un super cattivo che prova addirittura soddisfazione nelle proprie malefatte. Quando però la sua stella di “dio del male” viene oscurata da un certo Vector, il quale si è permesso di rubare la Grande Piramide di Giza, non esita ad ideare un piano per distruggerlo. Grazie all’aiuto del suo assistente, il Dr. Nefario, e delle sue piccole creature, i Minion, decide di rubare niente di meno che la Luna, dopo averla ristretta tramite un raggio speciale.


I cattivi, si sa, rubano e lui non potrebbe essere da meno. Per questo motivo si impegna nel sottrarre furtivamente il raggio d’invenzione di Victor per portare a termine il suo piano. I suoi schemi si complicano quando Margot, Edith e Agnes, tre bimbe orfane, appaiono improvvisamente nella sua vita in cerca d’amore familiare. Gru, senza lasciarsi sopraffare dai propri sentimenti per queste tre bimbe dolcissime, decide di adottarle e usare la loro attività di venditrici di biscotti per potersi infiltrare nella base di Vector e impossessarsi finalmente del raggio. Quello che però non si aspetta è che a volte anche i più cattivissimi possono avere nascosto un cuore dolcissimo!

Nachos e guacamole per tutti!

Ingredienti:

  • 250 gr farina di mais fioretto
  • sale
  • 250 gr acqua
  • olio di semi di girasole
  • 3 avocado
  • olio
  • 1 peperoncino
  • 2 lime
  • 4 pomodorini maturi

Procedimento:

Partiamo con i nachos, unendo la farina di mais, il sale e l’acqua tiepida e formando una palla di impasto. Lasciamolo riposare per almeno mezz’ora in frigo e poi aiutiamoci con un matterello per stenderlo su una spianatoia ben infarinata di farina di mais. Proprio in questo passaggio è importantissimo la stesura uniforme e sottilissima dell’impasto. Ritagliate i più conosciuti triangoli o, se preferite, date la forma che volete!

A questo punto siamo pronti per la frittura: portate l’olio di girasole a temperatura e immergete per una ventina di secondi per lato i vostri nachos. Bisogna essere velocissimi in questo passaggio e evitare così di bruciarli! Una volta cotti tutti, salateli per bene (ma senza esagerare!).

Per la guacamole, invece, prendete la polpa degli avocado ben maturi e trasformatela in purea aiutandovi con una forchetta. A parte spremete i lime e tagliate finemente i pomodorini maturi e il peperoncino. Salate la polpa di avocado, aggiungete il lime e condite con il pomodoro, olio e il peperoncino.

Servite la guacamole in una grande coppa, perfetta per intingere i vostri nachos fatti in casa!



Alessia Cavallaro