Un film a tavola: Cioccolata calda alla menta del Grinch

Ormai il conto alla rovescia per il giorno di Natale è arrivata. Infatti manca poco meno di un mese alla notte in cui Babbo Natale ci farà visita, lasciandoci sotto l'albero tutti i regali che abbiamo richiesto per questo fine 2019! Noi, che Babbo Natale lo identifichiamo più con la magia che scorre nelle vene di ognuno di noi sotto le feste, facciamo un po fatica a credere al personaggio. Cosa importa? L'essenziale, che non deve mancare mai in questo periodo, è la voglia di credere che qualcosa di bello e buono sia sempre dietro l'angolo, soprattutto visto che in questo periodo dovremmo essere tutti più buoni!

Per chi, invece, non è dello stesso avviso, nel bel lontano 2000 è uscito il film che forse fa proprio al caso vostro: il Ginch! Ebbene sì, per chi sopporta a malapena luci e addobbi, chi poco tollera i pranzi e i cenoni di Natale con parenti ed amici e, ancora, chi odia i canti di Natale e dover fare regali a chiunque, forse dovrebbe vedere in loop questa pellicola firmata Ron Howard. La città i cui tutta la storia prende vita è Chinonsò, ridente villaggio in cui ci si prepara tutto l'anno al Natale. L'unica creatura che invece odia con tutto sé stesso il Natale è proprio il Grinch, un peloro essere verde che abita il Monte Briciolaio, situato sopra sopra Chinonsò, insieme al cane Max, e temuto da tutti i Nonsochì.

Il regista racconta la storia del Grinch dalla sua nascita al giorno in cui decise di rovinare per sempre il Natale, dando in realtà una spiegazione logica alla cosa. Infatti, il protagonista, fin da bambino veniva deriso per il suo aspetto così particolare e lontani dai canoni di bellezza del posto. Oltre a questo, si fa riferimento all'infanzia isolata del piccolo Grinch, temuto da tutti e amato da nessuno. Proprio per questo motivo, il protagonista decide di rintanarsi sul monte: per sfuggire alle persecuzioni e ingegnare un piano per rovinare il Natale a tutti coloro che lo avessero ferito.

Passano gli anni, il Grinch cresce e, con lui, il dolore si trasforma in rabbia accecante. Tutti nel villaggio hanno grandissimo timore di lui, l'unica eccezione pare essere la giovane bimba Cindy che, dispiaciuta per la condizione del "mostro verde" e convinta che lo spirito del Natale non si racchiuda nella superficialità dei regali, cerca di dissuaderlo e rendere questa festa ancora speciale. Cindy alla fine ci riesce: salva il Natale, ricorda a tutti il vero profondo spirito su cui si basa questa festività, ma soprattutto riesce a sciogliere il cuore di ghiaccio del Grinch. Dopotutto, nessuno a Natale dovrebbe stare da solo!

Alla pelliccia del Grinch ci siamo ispirati per questa ricetta, che cerca di anticipare il Natale, riscaldando il cuore di ognuno di noi. La cioccolata calda "Grinch" è servita!

Cioccolata calda alla menta

Ingredienti

  • 230 ml latte
  • 80 g cioccolato bianco
  • 15 g fecola di patate o amido di mais
  • 8 g sciroppo di menta

Procedimento

Ricreare in tazza la magia di un piccolo Grinch è facilissimo, basta entrare nello spirito giusto (natalizio, possibilmente) ed il gioco è fatto!

Per evitare che la cioccolata, una volta cotta, risulti grumosa, mescolate la fecola a poco a poco con il latte. A questo punto mettete a sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, in maniera tale che non si bruci.

Una volta ottenuti i due composti, uniteli ancora caldi e mescolate su fuoco dolce fino a quando la crema non si addenserà. Portate il tutto ad ebollizione per qualche minuto e poi versate in una coppa.

A questo punto, aggiungete lo sciroppo di menta e mescolate fino a quando tutta la crema non sarà diventata completamente verde!

Alcuni piccoli consigli, che possiamo darvi in merito a questa ricetta:

  • Sostituite il latte vaccino con qualsiasi altro latte di vostro gradimento, anche vegetale
  • Nel caso in cui la menta non rispecchi i vostri gusti, potrete sostituire lo sciroppo con qualche goccia di colorante alimentare verde

Per decorare la tazza in maniera spiritosa, potreste bagnare leggermente il bordo della tazza con dell'acqua e poi immergerlo nello zucchero colorato di rosso. Colate sopra del cioccolato fondente, lasciatelo solidificare e aggiungete un bel ciuffo di panna montata verde per ricostruire la forma di un cappello. Sormontate il tutto da una ciliegina rossa.

Il figurone è assicurato!