Tre sorelle uccidono il padre, abusava di loro

Tre sorelle adolescenti, Kristina, Angelina e Maria Khachaturyan, hanno ucciso il padre a coltellate. L’uomo ha abusato di loro per anni. le ragazze adesso rischiano fino a 15 anni di carcere per l’omicidio commesso.

L’uomo, che è difficile definire padre, era un eroinomane ed era legato al mondo criminale. Le sorelle hanno dichiarato alla polizia che il giorno dell’omicidio le aveva minacciate con il coltello. Poi una di loro è riuscita ad afferrare il coltello e l’ha colpito. Le altre l’hanno finito. L’uomo, infatti, è morto vicino l’ascensore nel tentativo di scappare.

Il fatto che fosse un uomo tirannico è stato confermato dai vicini di casa, ma anche da un’amica di famiglia, che era a conoscenza del fatto che le ragazze venissero sessualmente abusate. Lui le picchiava sempre e aveva messo una telecamera nell’appartamento per sorvegliarle.

L’uomo aveva anche allontanato le figlie dal fratello, che andava a trovarle di nascosto e dalla madre, con la quale si tenevano in contatto in segreto. Durante l’interrogatorio le ragazze hanno ammesso la colpa e hanno detto di averlo fatto a causa delle sofferenze morali subite. Una storia assurda, non poteva che finire così.



redazione