Scoperto archivio pedopornografico, oltre 1400 bambini

L’associazione Meter, fondata e presieduta da don Fortunato Di Noto, ha scoperto e denunciato alla Polizia Postale di Catania, l’ennesimo archivio pedopornografico. Gli investigatori sono già al lavoro sulle immagini e sui video, oltre 6mila file, che si trovano su un server all’estero.

In tutto i bambini abusati sono 1430… numeri agghiaccianti. Il sacerdote parla di immagini scioccanti, torture sessuali, bambini piccolissimi legati e imbavagliati, ammanettati, violentati.

Come afferma don Di Noto: “Tutto lascia supporre l’esistenza di veri e propri set fotografici professionali nell’ambito dei quali vengono filmate le violenze, ma anche di produzioni artigianali. Questa scoperta, tuttavia, non è che la punta dell’iceberg. Si tratta di soggetti ben strutturati, perché qui non stiamo parlando di una sola foto ma di archivi ben sistemati e di neonati, fino a 12 anni massimo, e di qualunque nazionalità, dagli africani agli europei, all’America Latina. Lo scorso anno abbiamo contabilizzato più di 400mila bambini coinvolti: è un crimine contro l’umanità”.

È cosa vergognosa e ogni volta mi ritrovo a farmi la stessa domanda: ma come si fa!?



redazione