Diventare gladiatori per mezz’ora? Ecco il sogno che diventa realtà!

Conoscere la nostra storia, alimentarla con passione ed impegno, approfondirla ad ogni possibilità è ciò che ognuno di noi dovrebbe volere e desiderare, capire gli avvenimenti passati, sviscerarli nel profondo per scoprire le basi che furono poste nel passato per aiutare le fondamenta del presente e costruire un giorno non troppo lontano “attici splendenti”. La conoscenza dovrebbe estendersi anche ad epoca talmente lontane che potrebbero non farci “percepire” gli strabilianti collegamenti che ancor oggi esistono e vivono tra di noi. Ogni  grande stagione storica crediamo di conoscerla, per quello che fu “studiato” a scuola, per ciò che ci insegnarono e per ciò che leggemmo. Di certo molto ci aiutarono e aiutano i numerosi film, documentari, libri, mostre, corsi di laurea e musei stessi per una progressiva ed illuminante scoperta della storia che fu.Roma, l’unica ed inimitabile “caput mundi” mai esistita sulla faccia della terra, è stata, grazie al sudore dei suoi “uomini” e alla crescita della sua cultura, uno dei più grandi ed gloriosi imperi della storia. 

In un articolo passato, spiegammo l’estrema quanto preziosa importanza dell’immedesimazione storica e la possibilità di “entrare” letteralmente in quelli che furono i luoghi simbolo di una epoca o cultura. Sicuramente il Colosseo rappresenta senza dubbio la massima espressione di quella che fu la grandiosità dell’impero romano, per la civiltà, per le tradizioni, per la gloria che i romani contribuirono a creare.

Da questa estate, cari lettori di Social Up, sarà possibile, dopo Paestum e i suoi templi, rivivere quella che fu la cultura romana al massimo del suo splendore, entrare nel Colosseo, trovarsi subito nell’arena e sentirsi “gladiatori del terzo millennio”. Dal 2016 si potrà accedere grazie al nuovo terzo ingresso dell’Anfiteatro Flavio (che si trova sul lato dello sperone Stern, verso via Labicana) in uno dei più maestosi monumenti della storia dell’uomo fornendo così un’emozione nuova, unica ed indimenticabile, chi opterà per tale visita potrà capire e percepire sulla propria pelle cosa volle dire esser stati gladiatori, cosa si provava esser visti e soprattutto che effetto faceva essere al centro di uno dei focolari più potenti della romanità.



Alfonso Lauria