Credits: PlayStation Italia - You Tube

PS5: lo spot di lancio al tempo della pandemia vince ed emoziona

Il 19 Novembre sarà un giorno da ricordare, l’ennesima milestone del mondo della tecnologia. Giovedì scorso, infatti, è finalmente uscita in tutto il mondo la nuova PlayStation 5 targata Sony.

Un arrivo atteso da tantissimi mesi ormai, che ha creato nei giocatori un carico enorme di aspettative, non solo per la voglia di provare il nuovo giocattolino, ma anche per essere parte di un cambiamento epocale.

Credits: Playstation.com

Sony non ha badato a spese per il lancio ovviamente. Purtroppo, però, non è stato possibile organizzare eventi in presenza, ma la multinazionale giapponese si è fatta sentire lo stesso vicina ai players ideando uno spot da urlo.

PS5: un lancio da record per dimenticare l’anno funesto

Sono state venticinque le località in tutto il mondo coinvolte da Sony per accogliere la PS5. Venticinque città in venticinque stati diversi in cui, i presenti hanno avuto la fortuna di assistere a giochi di luce incredibili per esaltare le potenzialità della nuova console, che si appresta ad essere la regina del 2021.

Anche l’Italia ha avuto la fortuna di essere inclusa nella lista delle venticinque nazioni coinvolte e lo ha fatto sfoderando uno dei suoi assi nella manica: Piazza San Marco a Venezia. Nella notte tra il 18 ed il 19 Novembre, la Serenissima ha visto illuminarsi in modo nuovo la sua piazza più bella (nonché l’unica, ndr).

Piazza San Marco è stata invasa da fasci di luce colorati guidati da un’affascinante tecnica di floor projection, che ha ricoperto gran parte della pavimentazione dell’area, con simboli ed icone celebrative per l’uscita della PS5.

Un grande onore per Venezia, che ha messo a disposizione della tecnologia la sua bellezza, permettendo che il proprio luogo più rappresentativo rendesse gloria all’arrivo di una tecnologia che farà la storia.

Una scelta non scontata quella di Sony, che ha deciso di fare un regalo anche ai players nostrani, preferendo esaltare la bellezza ed il fascino di edifici unici nel proprio genere a grattaceli, magari all’avanguardia e di altissimo design, che sono però quasi incapaci di fronte alla storia.

PS5 e Venezia: dove il futuro incontra la storia

Si può ipotizzare che Venezia sia stata una scelta non fatta a caso. Nel capoluogo veneto, infatti, sembra che il tempo si sia fermato, con l’uomo che non vuole forzare la mano con la propria città, rispettandola e mantenendo stabili abitudini centenarie (es. andare a piedi ovunque ci sia terra).

La PS5, invece, rappresenta la massima espressione del progresso tecnologico dell’entertainment (fino ad ora), capace di inventare da zero nuovi mercati e abitudini. Con Venezia, quindi, il nuovo ed il vecchio si fondono, dando vita ad una magia unica nel suo genere.

Oltre Venezia, spicca anche l’installazione pensata per Londra, dove la stazione della metropolitana di Oxford Circus ha visto scomparire per qualche ora gli iconici cartelli rosso-blu con la scritta “underground”, in favore dei di cerchio-triangolo-croce-quadrato. Capolavoro.

Sony ha lanciato il suo cavallo di razza e lo ha fatto come si deve, preferendo spazi aperti ad aridi studi, facendo viaggiare anche solo con le immagini tutti noi attorno al mondo. Uno spot bello e gagliardo, di cui tutti noi abbiamo bisogno, ora più che mai.

 



Paride Rossi