Calab

Possessioni demoniache: i 5 casi più eclatanti

I Demoni non sono reali… vero?

Per molto tempo, l’umanità ha creduto fermamente in queste entità. In ogni cultura, vi era la certezza che esistesse molto di più di ciò che i nostri sensi erano in grado di percepire. E tra questo “molto di più”, c’erano anche creature non esattamente benevole. Che sia colpa di esseri provenienti dall’infermo, spiriti di parenti malvagi o altro, ancora oggi la possessione demoniaca è un fenomeno molto diffuso nel mondo. E i demoni vanno combattuti. Solo nell’ultimo secolo, migliaia di esorcismi sono stati compiuti… e forse anche adesso, un esorcista è all’opera.

Volete conoscere alcuni dei casi più famosi e terrificanti?

Anneliese Michel

Anneliese Michel, nel 1973, non era altro che una timida, dolce e beneducata sedicenne tedesca. In pochi mesi, però, qualcosa cambiò radicalmente in lei. Cominciò a provare avversione e paura nei confronti di qualsiasi oggetto sacro, e diceva di sentire delle voci. I suoi genitori, di religione cattolica, non sapevano cosa fare. Nella disperazione, chiesero aiuto  a due preti locali. Per dieci mesi, costanti ed estenuanti esorcismi vennero praticati alla ragazza, che morì di stenti durante uno di essi.

Ancora oggi si tratta di un caso controverso, poiché molti credono che la ragazza fosse semplicemente affetta da un disturbo psichiatrico, e che i veri demoni furono i genitori e i preti, responsabile di averla portata al decesso.

Roland Doe

Roland Doe è lo pseudonimo dato a un ragazzo di sedici anni, il quale era affascinato (e ossessionato) dalla Tavola Ouija. Dopo la morte della zia, provò a contattarla attraverso questo strumento, ma ciò che trovò fu una forza mostruosa.

Il suono di passi si propagava per tutta la casa, quando non c’era nessuno oltre a Roland, e profondi graffi apparvero sul corpo del ragazzo. Oggetti religiosi iniziarono a cadere dai muri, e Doe venne sollevato in aria.

Negli anni successivi, Roland venne sottoposto a di trenta esorcismi, nei quali spesso ferì i preti che tentavano di aiutarlo. Solo durante il trentesimo rituale, il ragazzo emise un urlo bestiale, e l’aria si riempì di un odore sulfureo.

Roland Doe era finalmente libero.

Latoya Ammon

Alcuni casi di possessioni sono talmente recenti da far venire i brividi.

Nel novembre del 2011, Latoya Ammon notò che i suoi tre bambini avevano iniziato a comportarsi in modo strano. Dicevano cose orribili, con una voce troppo profonda, per appartenere a loro.

La Ammon vide la propria figlia fluttuare sopra il letto, e un’infermiera vide il figlio minore camminare sul soffitto, come fosse un ragno. Una foto della casa, fatta dalla polizia, mostra strane figure affacciarsi ad una finestra.

Dopo vari esorcismi, i bambini vennero salvati, e Latoya decise di vendere la casa.

Clara Germana Cele

Si dice che questa ragazza sudafricana donò la propria anima a Satana, e ciò le causò ben presto la capacità di parlare lingue mai imparate prima, improvvise levitazioni, e violenti attacchi ai suoi cari. Due preti vennero chiamati per esorcizzarla.

Il rituale durò due giorni, nei quali la giovane provò più volte a strangolare gli uomini di Chiesa. Fortunatamente, l’esorcismo andò a buon fine, e Clara poté vivere tranquillamente.

Pat Fielding

Un esorcismo può avere un risultato positivo, come può non averlo.

Negli anni ’80, Pat Fielding era una donna normale. Non aveva mai avuto niente a che fare con l’occulto, e non le erano mai state diagnosticate malattie a livello psicologico. Nulla spiega gli strani avvenimenti che le accaddero.

Iniziò ad udire strani rumori in tutta la casa, per poi venir sbattuta in ogni angolo della casa da una forza misteriosa, che la faceva fluttuare. Segni di morsi apparvero su tutto il suo corpo, e i suoi capelli vennero strappati dallo scalpo.

Nonostante sedici esorcismi, fu costretta a convivere con questi attacchi per il resto della sua vita, fino a quando non morì in seguito ad un tumore al colon.