Voglia di pizza dopo l’orgasmo? Te la ordina Rubgrub, il tuo vibratore

Dalia Smaranda

In #Lifestyle / Dalia Smaranda / Comments

Che siate fidanzate oppure fierissime “gattare”, un vibratore sarà sempre un regalo graditissimo e se foste anche delle patite di pizza allora non c’è niente di meglio del nuovo Rubgrub.

Camsoda, una società che si occupa di intrattenimento per adulti, ha appena annunciato che lancerà sul mercato RubGrub un nuovissimo vibratore. La novità? Il vibratore promette di ordinare una pizza appena sarete… venute! No, non stiamo scherzando! Secondo l’addetto stampa della compagnia il Rub Grub ha un pulsante connesso in rete al vostro smartphone (simile alla tecnoliga Amazon Dash). Il vibratore possiede tutte le informazioni di pagamento, dell’indirizzo e della pizza che preferite. Quindi dopo aver finito l’orgasmo non vi resta che premere il pulsante per ordinare ad esempio una margherita wurstel e patatine.

Vi chiederete cosa c’è di diverso dall’usare un vibratore e poi ordinare dallo smartphone una pizza, solo il fatto che invece di compiere due azioni ne compierete solo una. L’idea di abbinare ad un orgasmo una pizza è semplicemente geniale; hanno pensato infatti al grande dispendio di calorie che affrontiamo quando compiamo attività di questo genere e al bisogno primario di cibo che nasce subito dopo.

Il vibratore sarà disponibile negli Stati Uniti tra qualche settimana al prezzo di 20 dollari circa e sarà connesso solamente alla catena di pizzerie Domino’s,  ma la Camsoda assicura già ai suoi consumatori che saranno presto disponibili nuovi ristoranti e nuove tipologie di cucina tra queste sicuramente ci sarà quella cinese.

 

Ordinare una pizza dopo l’orgasmo non è la prima idea bizzarra lanciata da questa società. Qualche tempo fa infatti sempre in tema di tecnologia avevano ideato e promosso un sistema di accesso fallico. Al posto delle banali password il sito sfruttava algoritmi delle immagini per riconoscere il proprietario dell’account grazie alle foto dei suoi genitali memorizzate sul portale.

Quando vediamo così tanta intelligenza tecnologica sfruttata per fini così nobili non possiamo che esserne felici. Viva l’orgasmo e soprattutto viva la pizza dopo l’orgasmo!