Meghan Markle diventa un verbo, e no non è una fake news

Mentre stiamo leggendo di tutto sulla presunta rabbia della Regina Elisabetta per la notizia del trasferimento di Harry e Meghan Markle, ecco che scoppia una nuova bomba.

Con un tweet diventato virale Ryan Carter, (attore, cantante, ballerino e consulente artistico londinese) annuncia che il nome di Meghan Markle diventa un verbo. E possiamo rassicurarvi: non è l’ennesima fake news sulla Royal Family.

La proposta è circolata anche sui giornali britannici: il quotidiano The Guardian ha persino pubblicato una guida su come utilizzare correttamente il nuovo concetto.

Alla voce del verbo risponde un tempo verbale regolare, a cui basterà aggiungere il suffisso “-ed” (in pratica, al passato diventerà “Meghan Markled”) come la grammatica inglese impone. Lezioni di inglese a parte, capiamone il senso.

“Valorizzare sé stessi e la propria salute mentale al punto da lasciare un luogo, una situazione o un ambiente in cui la propria autenticità non è voluta o considerata la benvenuta”. Insomma un’eccezione che ha tanto a che vedere con la scelta di Meghan di allontanarsi dalla famiglia reale.

Una donna che arriva dal mondo comune, entra nella vita della Regina Elisabetta sposando un principe. Dopo due anni di lotta contro chiunque, ne esce trionfale guadagnandosi una nuova vita più libera e meno assediata dagli haters. Questa è la prova che prima di tutto, devi mettere te stessa e le persone che ami davanti.

Perché se da molti la scelta di abbandonare titoli e privilegi è stata criticata, per altri ha contribuito a fare dell'ex attrice americana un'eroina contemporanea. Ha saputo chiedere aiuto al proprio compagno e ha salvato se stessa (e forse pure lui), perché stufa di essere perseguitata e diffamata dalla stampa, o criticata dal contesto in cui si era trovata a vivere. Secondo questa teoria, quindi, la duchessa dovrebbe essere considerata una sorta di "santa patrona della salute mentale" e la sua non sarebbe una fuga, quanto piuttosto un dignitoso e necessario sottrarsi a una situazione “non digeribile”.

Forse inizialmente non sarà semplice, ma l’uso di questo verbo rappresenta bene tantissime situazioni in cui anche tu, ragazza della porta accanto, puoi essere protagonista.

Per esempio, se vuoi evitare di rispondere a un tuo ex che ti tortura inviandoti messaggi non richiesti, da oggi in poi ti basterà.

“Ho totalmente meghanmarklerato il mio ex, ieri sera, non rispondendo ai suoi messaggi”. Una frase che significa lasciarsi alle spalle partner tossici.

E sul lavoro, quando una situazione che si protrae da tempo non ti piace, come una promozione che non arriva o uno stage che finisce quando ti avevano garantito l'assunzione, puoi usare il verbo To Meghan Markle con scioltezza.

E a quell'amica che ti chiama solo quando ne ha voglia, lasciandoti sola nei momenti in cui sei tu ad aver bisogno? Fai come Meghan Markle e mollala.

Insomma: addio titolo, benvenuto verbo!



Rachele Pezzella