Medimex 2017: a Bari ci saranno anche Tricky, Nicola Conte e gli Slowdive

A Bari quest’anno verrà ospitata l’edizione speciale del Medimex International Festival & Music Conference, promosso dalla Puglia Sounds, con esibizioni dall’8 all’ 11 giugno, tutte gratutite escluso quella di Solange.

Dopo aver annunciato alcune settimane fa artisti dal calibro di Iggy Pop, Slowdive, Solange è stato pubblicato sul sito web del Medimex il secondo gruppo di artisti che si esibiranno la seconda settimana di giugno nel capoluogo pugliese e saranno: JessyLanza, Tricky, Salmo, Nicola ConteGilles Peterson, Jazzanova, Gemitaiz, MadMan & Priestess, LaioungGianluca Petrella e Raffaele Casarano, Municipale Balcanica, Serena Brancale, Edro & Richard Sinclair, Comagatte & South Cypher Alliance.

L’assessora regionale alla Cultura del capoluogo pugliese, Loredana Capone, ha dichiarato: “Per noi è un nuovo tassello a livello di politica culturale che da una parte crea una grande possibilità di aggregazione per tutti i cittadini pugliesi e di richiamo per migliaia di turisti italiani e stranieri e dall’altra parte è un palcoscenico fondamentale per il sistema intero e le imprese musicali della nostra regione”.

Medimex  però non è solo un concerto, difatti sul sito web dell’evento sono aperte le iscrizioni per partecipare al Puglia Sounds Musicarium, scuola dei mestieri della musica con professori importanti e Songwriting Camp Medimex 2017, dove, i giovani musicisti della Puglia potranno lavorare in prima persona con affermati autori e produttori del panorama musicale italiano.

Puglia Sounds Musicarium sarà coordinata da Stefano Senardi e Ernesto Assante, è una scuola progettata per offrire un approccio adeguato e una formazione nel campo musicale. Ci saranno ben 12 aule dedicate alla formazione dei partecipanti e altrettanti temi che da sempre sono in correlazione con questo mondo artistico, come: fotografia, grafica, web, management e e live.

Per iscriversi all’evento bisognare compilare un form online  sul sito web del Medimex entro il 30 maggio.



Claudio Battiato