Marlboro Boys: i ragazzini fumatori dell’Indonesia

Di Naomi Sianturi per Social Up!

L'Indonesia ha una relazione molto complicata con l'industria del tabacco: il 63% degli uomini e il 3% delle donne di questo Paese fumano, oltre ad essere il quinto produttore di sigarette al mondo. Infatti, le kretek, un particolare tipo di sigaretta ai chiodi di garofano, sono state inventate proprio in Indonesia nella seconda metà dell'800 da Haji Jamahri, di Kudus (Giava), il quale le utilizzò originalmente come cura per l'asma. Molti di noi ricordiamo il video virale di Adi Rizal, il bambino di 5 anni che fumava 40 sigarette al giorno; un video bizzarro, ma che rivela una triste realtà, esiste davvero un problema di consumo di sigarette da parte di minori in Indonesia.

Il fotografo Michelle Sui ha studiato questo fenomeno dal 2014 al 2015, riportando il tutto all'interno della sua serie di scatti intitolata Marlboro Boys: i ragazzini che fumano, certe volte nelle classiche divise scolastiche bianche e rosse della scuola elementare. In Indonesia, purtroppo la vendita delle sigarette è poco controllata, addirittura in alcuni casi è possibile comprarle singolarmente in piccoli chioschi (chiamate warung). La serie Marlboro Boys nasce con lo scopo di esplorare questa dicotomia tra un problema sociale importante in relazione ad una delle industrie più importanti del Paese, oltre che volano di crescita, ovvero quella del tabacco.