Fonte: www.birminghammail.co.uk

Lo strano caso del poltergeist di Thornton Heath: bufala o realtà?

Inspiegabili apparizioni, rumori e spostametni di oggetti: sono queste le caratteristiche di un Poltergeist. Si tratta di fenomeni paranormali che si verificherebbero in particolari edifici oppure ambienti, associati, spesso, alla presenza di bambini. Questi fenomeni da un punto di vista scientifico sono da considerare illusori o fraudolenti, ma vengono popolarmente attribuiti a “spiriti defunti”. La parapsicologia sostiene invece che siano effetti della presenza di medium del tutto ignari di queste loro presunte facoltà medianiche. Aldilà di quello a cui si voglia credere, sono tante le testimonianze di strane presenze o fenomeni inspiegabili che accomunano edifici di tutto il mondo. Quello che vi raccontiamo oggi è senza dubbio uno dei più famosi casi accaduti nel Regno Unito. Ci troviamo a Thornton Heath, dove una famigliola felice è stata il bersaglio di un poltergeist che risiedeva nella loro casa.

Fonte: www.soprannaturale.altervista.org

Inghilterra, anni ’70. In una calda notte di agosto, la radio di una casa a Thornton Heath si accese improvvisamente da sola, trasmettendo qualcosa in una lingua incomprensibile. La voce della radio era così alta che ben presto tutta la famiglia si svegliò, e si mise in ascolto della trasmissione. Era una stazione radio che nessuno di loro aveva mai ascoltato prima, e nessuno aveva la minima idea del perché si fosse verificato il rumore improvviso. Quell’episodio fu solo l’inizio di quattro anni di tormento. Lampade che si accendevano da sole, elettrodomestici si animavano improvvisamente, il poltergeist faceva sentire la sua presenza agendo sugli oggetti. Tuttavia, nel 1972 il poltergeist di Thornton Heath iniziò a prendere di mira i membri della famiglia.

Fonte: www.lrb.co.uk

Nel periodo delle feste natalizie, l’uomo di casa venne fisicamente aggredito da una figura che volteggiava nel soggiorno. Venne colpito così duramente che crollò su una sedia vicina, mentre la moglie cercava di rimetterlo in piedi. Stessa sorte toccò all’albero di Natale che. appena realizzato, si alzò dal pavimento e iniziò a tremare. Negli anni seguenti, la serie di strani fenomeni continuò. Una sera, durante una cena, la porta cominciò a tremare e a battere violentemente. Gli ospiti, che ovviamente non erano preparati a qualcosa del genere, si alzarono da tavola pronti a scappar via, ma la porta del soggiorno si spalancò e tutte le luci della casa iniziarono a tremolare.

Fonte: www.sway.com

Dopo quell’episodio nessuno ebbe più coraggio di mettere piede nella casetta di Thornton Heath. Solo la famiglia proprietaria di quella casa continuò a resistere, nonostante ormai il poltergeist diventasse ogni giorno sempre più aggressivo. Una notte, uno dei bambini della famiglia si svegliò di soprassalto. Spaventato, racconto che qualcuno si era sollevato sopra il suo letto e lo osservava minaccioso. La donna pensò che il bambino avesse avuto un incubo, ma una volta che fu entrata nella stanza da letto del figlio si accorse di un odore molto strano e disgustoso che aleggiava nella stanza, un odore, simile alla carne in putrefazione.Qualche giorno più tardi, lo strano uomo tornò a fargli visita. A quel punto, allora, alla famiglia non rimase che chiedere aiuto. 

Fonte:www.it.aleteia.org

Inizialmente, la famiglia si rivolse ad un prete per benedire la casa. Un tentativo che si rivelò inutile e che non fece altro che peggiorare le cose. Di fronte alle manifestazioni sempre più violente del poltergeist non restava che chiamare un medium. La sua visita alla casa confermò la presenza di uno poltergeist a Thornton Heath. Il suo nome era Chatterton, un contadino che aveva abitato la tenuta con la moglie intorno alla metà del XVIII secolo. Dopo la scoperta, anche la defunta signora Chatterton iniziò ad apparire alla famiglia, in particolare alla madre. Ogni volta che la donna andava al piano di sopra, le sembrava che qualcuno la stesse seguendo.

Fonte: www.sondriotoday.it

Con il passare degli anni i fenomeni non si placare, anzi diventarono sempre più violenti e quotidiani. Alla fine, dopo quattro anni di “convivenza”, la famiglia gettò la spugna e lasciò la casa ai suoi legittimi proprietari. Tuttavia, da quel momento in poi e in modo del tutto inspiegabile, le strane apparizioni del poltergeist di Thornton Heath cessarono. Altre famiglia, infatti, si susseguirono in quella casa ma mai nessuno di esse ha mai più segnalato attività paranormali. Un’assenza che ha alimentato ancora di più il mistero e ha fatto di Thornthon Heath una leggenda metropolitana.



redazione