Livinlovin: petali e foglie usati come pietre preziose

In #Lifestyle by Emilia GranitoLeave a Comment

11752575_749937008462272_4900234795616633373_nDiamonds are a girl’s Best Friend“, cantava Marilyn Monroe nel celebre film Gli uomini preferiscono le bionde, nel 1953. L’artista ucraina Lyuda, invece, sembra non pensarla allo stesso modo: nella linea di gioielli creati da lei – chiamata Livinlovin – diamanti, zaffiri, rubini e smeraldi sono sostituiti da elementi naturali come petali e foglie.

Per creare questi meravigliosi gioielli, infatti, Lyudia usa elementi naturali come rose e fiordalisi e, combinandoli con frammenti di foglie d’oro, li racchiude per sempre in anelli, orecchini, bracciali e gemme di resina cristallina.

ll2ll4ll5ll6ll7In questo modo, mentre i fiori appassiscono presto, Lyudia permette a chi indossa le sue favolose creazioni di far durare più a lungo la gioia dei caldi colori autunnali o il tripudio della fioritura in primavera.ll9ll10ll11ll8

Ti è piaciuto questo articolo? Metti “Mi piace” su Social Up!

 

About the Author
Emilia Granito

Emilia Granito

Nata a Melfi (PZ), ho conseguito la laurea in Scienze internazionali presso l'Università di Siena. I miei interessi riguardano le questioni sociali, in particolare le migrazioni internazionali e la tutela dei diritti umani; le mie passioni sono i viaggi, i libri ed il cioccolato fondente.

Loading...