Laura Biagiotti sfilata SS22: Connubio arte e moda, reinventare è il futuro

Oggi a Roma al museo Maxxi si è svolta la sfilata firmata Laura Biagiotti. La stilista ha voluto congiungere la donna in una nuova era, e guardare al futuro.

La moda è qui e, nello stesso tempo, è già nel futuro. Anticipa cambiamenti, stati d’animo, innovazioni.

 

Il concetto di questa sfilata è che moda, arte, outfits e spazio sono le giuste qualità per guardare avanti.

Laura Biagiotti per quest’evento si è ispirata al futurismo, passione ereditata dalla madre, ma non solo la stilista si è ispirata anche a Giacomo Balla, per l’energia, i colori e le forme, il quale unite assieme creano un movimento sublime e ipnotizzante.

Infatti, le stampe sui vestiti hanno un ruolo chiave della riproduzione del “Bozzetto per sciarpa” 1930 dell’artista Balla.

ReinventingtheUniverse è il titolo della nuova collezione Spring-Summer 2022. I vestiti: reinventati nei minimi particolari giocano dei movimenti di vita” spiega Laura Biagiotti.

Inoltre, aggiunge “La moda deve coltivare anche i giovani, immaginando che le idee abbiano costantemente bisogno di quell’osmosi di freschezza e fantasia attraverso le nuove forme e talenti”.

Chi trasmette la moda, o meglio chi interpreta l’arte della moda deve farlo con gioia e passione, ma avendo anche la consapevolezza di farlo seguendo il gusto di ciò che più piace e attrae.

Una sfilata che ha portato in passerella donne di tutta l’età dalle più piccole alle più mature, mostrando un percorso, raccontando il futuro.

Per la nuova stagione, la designer propone stampe e colorazioni innovative, mentre print diventano una vera esaltazione dell’energia interiore di ogni donna.

L’iconico bianco non può mancare, ma ad esso si aggiungono colori accesi, puri con motivi floreali per creare un effetto magico e audace allo stesso tempo.

In questa settimana la fashion week sta mostrando sempre il meglio in grande stile made in Italy.



Roberta Guadalupi