gelosia zio benny

“La gelosia non è amore, è possesso” Raccontalo a zio Benny

“Ciao zio Benny,
cosa ne pensi della gelosia? Ha ragione chi afferma che essere gelosi significa saper dimostrare un forte amore? Vivo una relazione da quattro anni e la mia lei è davvero molto gelosa. Pretende di sapere ogni piccolezza. Guai a me se mi soffermo a parlare con qualche altra ragazza e non voglio nemmeno parlarti del controllo a sorpresa delle chat o dei miei profili social. Spesso i nostri litigi nascono proprio a causa della sua immotivata gelosia. E’ convinta che così mi dimostri il suo amore e a volte pretende che io faccia lo stesso con lei, ma queste cose non mi appartengono. Come posso farle capire che il suo modo di fare sta iniziando a stancarmi e che non ho alcun segreto da nascondere?
Sergio.”

Povero Sergio.
Non riesco a non percepire il tuo disagio. Ogni volta che si tocca questo argomento mi torna in mente una massima che ho letto chissà dove, forse dopo aver mangiato un Bacio Perugina: “La gelosia non è amore è possesso!

Proviamo a chiarire cos’è la gelosia, da dove nasce e come riesce ad accrescersi nel tempo fino a diventare un sentimento insopportabile e rovinoso per qualsiasi tipo di relazione.

La gelosia rientra a pieno titolo in quell’insieme di cose tendenzialmente dannose per la nostra incolumità mentale e fisica. Non credere a chi vuole fartela passare come una dimostrazione d’amore, perché l’amore non ha bisogno di alcun tipo di sentimento stampella. La gelosia, tra l’altro non è neppure una stampella, è proprio una voragine scavata sull’asfalto per un povero fesso che, bendato, brancola nel buio e non può che caderci dentro.

La gelosia è un’abitudine che a lungo andare provoca disastri. Immaginala un po’ come se ogni giorno dovessi sederti ad un all you can eat di sushi.

L’essere umano prova una miriade di sentimenti, con intensità altrettanto soggettive e personali. Sarebbe impossibile stabilirne un canone uguale per tutti. Anche la gelosia è un sentimento comune, il problema è che troppo spesso da bambini non veniamo educati alla gestione dei sentimenti. Le nostre storie personali, le esperienze, ci rendono adulti belli e finiti con un cumulo di sentimenti ed emozioni da gestire.

La gelosia non è altro che insicurezza, una paura inconscia che ciò che amiamo possa esserci portato via. Il nostro cervellino, allora, mette in moto una serie di strategie e meccanismi che servono proprio ad appagare le nostre paure. Sergio, l’amore che provi per la tua ragazza ti ha portato ad appagare le sue insicurezze ed ora qualsiasi tuo tentennamento può essere interpretato come una mancanza, un segreto da svelare, qualcosa di terribile da scoprire.

Ecco dove trova nutrimento un sentimento come la gelosia. Comportamenti eccessivi non possono essere tollerati, ma vanno limitati e rieducati. Superare la soglia equivale a spingersi verso una via di non ritorno, fatta di discussioni e litigi, per culminare in un’esplosione di strage. In poche parole il tuo può mutarsi in un rapporto tossico, per cui la tua vita e la tua libera iniziativa di agire e di vivere sarà sempre soggetta al controllo di qualcuno.

Mi immagino sempre un caratterino alla Sgarbi che ad ogni mio passo è lì ad urlarmi chi ho incontrato, perché ci ho parlato o chi è quel Marco che mi ha inviato un messaggio. Per me sarebbe insopportabile.

Come risolvere la situazione? A mio avviso con chiarezza. Lei deve capire che il suo comportamento può portare alla fine del vostro rapporto. Falle capire che ad ogni sua irrazionale scatto, corrisponde una reazione. Attento, però, a non venir meno alle tue rassicurazioni, perché potresti generare un mostro per il futuro di qualcun altro!

Raccontatemi i vostri amori TOSSICI! Scrivetemi a benito.dellaquila@socialup.it o cercatemi su IG @ilpuntodellaquila



Benito Dell'Aquila