Intervista Feleppa – La passione di due gemelle per un unico sogno sartoriale

In #Lifestyle, #Moda by Valentina SevesoLeave a Comment

C’è chi dice che i sogni siano desideri, ma per alcuni a volte diventano realtà. Questo è accaduto a Francesca e Veronica Feleppa, due gemelle appena ventitreenni di Morrovalle, un piccolo paese in provincia di Macerata.

Unite sin dall’infanzia da un affetto sincero, ma anche dagli stessi progetti per il futuro, le giovani sorelle si sono adoperate con tanta perseveranza e caparbietà per raggiungere il proprio obiettivo: creare una linea di abbigliamento che portasse il loro nome e potesse essere la piena espressione della loro creatività.

Attratte sin da piccole dal fascino e dai bagliori del mondo della moda, hanno iniziato a muovere i primi passi in questo settore a soli 14 anni. L’intento era quello di continuare a portare avanti, parallelamente, teoria e prassi, scuola e formazione in sartoria. Alla base vi erano l’entusiasmo e l’energia che sono della gioventù, ma anche il forte desiderio di imparare. Il lavoro sartoriale era ciò cha davvero le riempiva di entusiasmo. Assetate dalla voglia di acquisire esperienza, hanno trovato nella pratica aziendale delle ottime fonti di apprendimento, ma anche la motivazione necessaria per comprendere che quella sarebbe stata davvero la strada che insieme avrebbero intrapreso in futuro.

Nel 2013 Feleppa diventa un brand, un’azienda a conduzione familiare, un laboratorio sartoriale che si trasferisce dalla mansarda di casa all’azienda vera e propria. Un comune sentire, una sola visione sono alla base del successo, anche se l’asse attorno al quale tutto ruota è quello della sinergia e della ripartizione dei compiti. Si lavora insieme alla fase creativa, dall’ideazione alla scelta del mood delle nuove collezioni sino al fitting finale. Il filo conduttore è sempre dato dalla miscela dei due stili e della creatività delle due gemelle. Un lavoro artigianale eseguito con meticolosità ed attenzione dalla modellistica al taglio e alla confezione. Un crogiuolo di idee e in cui ciascuno mette al servizio del prodotto finale le proprie competenze. In azienda collabora anche la sorella maggiore, Federica, responsabile commerciale.

Il mondo Feleppa è fatto di abiti lunghi e corti. Gonne a ruota, fiocchi, profonde scollature sulla schiena e una minuziosa ricerca dei tessuti. Stoffe leggere e sinuose per le gonne lunghe, ma tagli strutturati per gli spezzati e i corti, il tutto arricchito da elementi giovani ed eleganti, come pizzi e plissettature. La cura per i dettagli e la ricerca della qualità sono solo alcuni dei focus del brand che cerca di essere trasversale nella produzione di abiti adatti a calde giornate di sole, ma anche ad eventi speciali all’insegna dell’eleganza e della spensieratezza.

Un passo alla volta, Francesca e Veronica si stanno facendo largo nel mondo della moda partecipando ad importanti eventi fashion e diffondendo il loro marchio e il Made in Italy anche in aree del mondo al di fuori dell’Italia. Le loro collezioni hanno conquistato i gusti delle giovani ragazze, ma anche di importanti protagoniste del mondo della TV e dei social network. Una delle collaborazioni più attese è quella con Amici di Maria de Filippi. Un successo in ascesa al quale auguriamo che mai vi possano essere battute d’arresto.

Ringraziamo Francesca e Veronica Feleppa per averci gentilmente concesso un’intervista

Quando è iniziata la vostra passione per la moda? Quando avete deciso di intraprendere questa strada?

Il tutto è iniziato sin da piccoline. In fondo, questo mondo ci è sempre piaciuto. Un po’ per tutte è così. Facevi gli abitini per le bambole e…

Abbiamo frequentato una scuola di moda e subito dopo dei corsi più specifici. All’età di 14 anni abbiamo iniziato a vedere il mestiere nelle sartorie portando avanti, di pari passo, la scuola con la pratica. Dopo aver fatto diverse esperienze in aziende, all’inizio piccole e poi un po’ più grandi e importanti, abbiamo iniziato questo percorso.

Poi ad un certo punto è arrivata la svolta: avete fondato il brand…

Abbiamo finito gli studi, abbiamo lavorato e fatto esperienze per altre aziende e poi ci sono stati proposti dei contratti di lavoro da aziende anche importanti. Solo che questa grande passione che avevamo di creare qualcosa insieme era più forte. Quindi, divise tra il certo e l’incerto, abbiamo fatto un salto nel buio, e abbiamo detto: “Proviamoci!  Tanto siamo giovani!” e abbiamo optato per fare questa cosa insieme, abbiamo scelto di lottare per questo sogno che avevamo.

Avete avuto dei momenti di sconforto all’inizio?

Parecchi, non è semplice, non è mai semplice, soprattutto a quest’età. Si deve far fronte a diverse problematiche ed ad alcune relative anche all’età. Ci sono tanti momenti belli, come anche tanti momenti di sconforto, ma che sono comunque molto costruttivi. Poi ci si rialza e si è più forti di prima.

Da dove traete ispirazione per le vostre collezioni?

Non c’è proprio un’unica fonte d’ispirazione. In ogni collezione veniamo ispirate da cose diverse: a volte da delle situazioni, esperienze, magari una giornata particolare. Ogni collezione ha un mood diverso, ma non per forza preso da una location. A volte si può trattare di un viaggio, altre di un evento o di un luogo magico.

Dove è ubicata la produzione?

La produzione è dislocata in vari laboratori nelle Marche. Lo studio creativo e di prototipi è in azienda, mentre la produzione è esternalizzata, ma sempre nelle Marche. Il tutto viene prodotto interamente in Italia. Per noi il Made in Italy è importantissimo.

Per che tipo di target, fascia di età sono pensate le vostre collezioni?

Il nostro target varia dai 17-18 fino ai 35 anni o qualcosa di più. È un range abbastanza vasto e versatile. Ci sono modelli più adattabili per ragazze di 18 anni e altri magari più adatti per ragazze un po’ più grandi.

Quanto conta il fatto che siate sorelle, nelle vostre creazioni e sul lavoro?

Moltissimo! Il fatto che ci sia un bel rapporto tra di noi aiuta in tutto, sia a livello lavorativo che creativo. Noi uniamo molto i due stili che abbiamo, c’è proprio il gioco di team, in ogni cosa. Abbiamo sfumature un po’ diverse, magari una un po’ più romantica, l’altra più rock. Dall’unione di questi due stili nasce il Feleppa.

Quali consigli dareste a coloro che vorrebbero intraprendere una strada simile alla vostra nel vostro settore, seppur in un’età molto giovane?

Bisogna avere molta passione e molta tenacia, ma anche tanta pazienza. Mai arrendersi di fronte alle difficoltà, tanto quelle ci sono sempre e comunque. Bisogna avere molta perseveranza, molta pazienza, molta costanza e proseguire senza scoraggiarsi.

Quanto conta la possibilità di esporre al White di Milano durante la settimana della moda?

È una buona opportunità e conta molto. È la nostra prima esperienza, però è una bellissima occasione. Ti affacci ad un mondo diverso, ad un mondo anche e soprattutto estero perché il White è anche e in gran parte internazionale.

Quindi nei vostri progetti futuri ci sarebbe anche quello di vendere all’estero?

Sì, stiamo già lavorando. Vendiamo già in alcune località estere, come la California, il Regno Unito e Dubai. Ci stiamo preparando per altri mercati. Per ora sono piccole realtà, ma vorremmo intensificare i rapporti con l’estero e il White è comunque un’occasione.

Quali sono i canali di vendita principali?

Abbiamo uno shop online, quindi un e-commerce, che è www.feleppa.com,  e oltre a questo c’è anche tutta la rete di vendita in alcune boutiques selezionate in Italia. Sul sito c’è una sezione apposita nella quale si può controllare, in base alla propria zona, l’elenco dei negozi che vendono anche le nostre collezioni. Sono circa un centinaio in tutta Italia. Se la zona in cui vivete non è servita da negozi nelle vicinanze, potete usare l’e-commerce.

Adesso che viviamo nel periodo della rivoluzione digitale, quanto contano i social network per un brand così giovane? Li curate in prima persona o vi fate aiutare da qualcuno?

Io penso tantissimo. Noi siamo nate dai social, siamo partite da lì. Abbiamo incominciato con le prime foto dei nostri abiti e poi ci sono stati i primi negozi che ci hanno chiamato. Quindi per noi i social sono molto importanti.

Li curiamo noi in prima persona, poi ovviamente alcuni post o alcune cose sono seguite da altri. Ci occupiamo personalmente soprattutto delle dirette Instagram e tutto quello che vogliamo pubblicare è scelto da noi.

Attraverso i social raccontiamo la nostra vita da stiliste: nelle storie di Instagram, nei post, su Facebook. Ovviamente, in altri momenti, ci sono anche i post commerciali. Un mix anche qui.

Quali sogni avete per il futuro?

Tantissimi, tanti tanti… il sogno che abbiamo in comune è quello di creare dei monomarca, una catena di negozi Feleppa. Per ora ne abbiamo solo uno, in azienda, è un vero e proprio showroom e negozio. Attualmente ci avvaliamo di rivenditori. Vorremmo avere i nostri monomarca. È un sogno che vorremmo realizzare, ovviamente in futuro.  Piano piano…

Il nostro più sincero augurio che tutti i sogni di Francesca e Veronica si possano realizzare! Intanto rimanete aggiornati sulle novità attraverso il loro sito internet wwww.feleppa.com e le pagine Instagram e Facebook