Intervista a Marina Pierri: Eroine e le serie tv al Catania Book Festival

Marina Pierri è laureata in semiotica, è critica televisiva e co-fondatrice e direttrice artistica del FeST – Il Festival delle serie tv e scrive per varie molte testate giornalistiche.

Nella cornice dell’Istituto Ardizzone Gioeni di Catania, ieri Marina Pierri ha presentato al Catania Book Festival il suo primo libro dal titolo “Eroine” che è una sorta di viaggio tra tutte le protagoniste delle serie tv che possono insegnarci a fiorire, come recita il sottotitolo.

Hai presentato “Eroine” al Catania Book Festival. Com’è trovarti qui al primo festival del libro di Catania?

Poter fare un Festival di questi tempi significa dover investire una grande quantità di energie per qualcosa che ha molte difficoltà e lo dico da Co – fondatrice del Festival delle serie tv a mia voltà. Quindi onore alle persone che nonostante questo momento rispondono ad un bisogno di aggregazione collettiva.

Com’è nata l’idea di scrivere un libro come “Eroine”?

Di serie tv e personaggi femminili se ne parla tanto, però sicuramente l’impianto della costruzione di “Eroine” è abbastanza diverso perché si trova un po’ ad intersezione di discipline differenti e anche nel femminismo intersezionale, parlando di intersezioni.

L’idea è nata dalla mia necessità di restituire qualcosa. Essendo cresciuta con le serie tv e avendo ottenuto molte intuizioni guardando le serie tv mi sembrava che fosse arrivato il momento di raccontare come ricevere quel tipo di intuizioni.

Il sottotitolo del libro recita “Come i personaggi delle serie tv possono aiutarci a fiorire”. Come possono farlo?

È l’oggetto del mio libro. Sintetizzarla non è semplicissimo. In linea di massima quello che dico sempre è che le serie tv possono aiutare ad entrare e uscire dalla propria realtà e anche entrare dentro se stessi.

Chi sono le eroine della serialità televisiva?

Ce ne sono veramente tantissime e di ogni tipo per cui ognuno seleziona le sue preferite. È un momento molto bello e plurale perché si stanno affermando tante visioni della realtà e tanti punti di vista differenti.

Quali sono le tue eroine preferite?

Ne ho veramente tante e per questo è molto difficile rispondere. Amo moltissimo Raffaella Cerulo de “L’amica geniale”, Dioei e Sister Night.

Proviamo a fare un gioco. Quali sono le tre serie tv da vedere assolutamente?

Sicuramente Lost, Twin Peaks e Doctor Who sono delle serie molto più importanti.

Tre serie tv uscite di recente che consigli di vedere?

Consiglio Vida su Starz Play, Dioei che abbiamo visto in poche persone e Lovecraft Country che arriverà a breve su Sky Italia.

Da scrittrice a lettrice: cosa stai leggendo in questo momento?

Ne sto leggendo tanti. “Rivoluzione zeta” di Giulia Blasi, “Difendersi” di Elsa Dorlin e “Cuore allegro” di Viola Lo Moro.

Cosa c’è in agenda per i prossimi mesi?

Sto capendo cosa fare dopo questo giro di boa di “Eroine” nel senso che credo continuerò a scrivere libri.

 



Sandy Sciuto