Intervista a HALE: “Perdere tutto” è nata da una riflessione personale”

“Perdere Tutto” è il nuovo brano di HALE, acronimo di “Ho Ancora Libera Essenza”. In pochissimo tempo, tantissimi video su Tik Tok hanno utilizzato “Perdere Tutto”, il video su YouTube ha raggiunto mezzo milione di views e su Spotify ha totalizzato oltre 250 mila stream.

“Perdere tutto” è un’intensa ballad caratterizzata da un forte crescendo musicale ed emotivo che racconta la sensazione di quando perdi tutto quello che si ha sempre avuto e al quale, tantissime volte, ci aggrappiamo per sopravvivere.

Il videoclip, girato ad Avezzano con la regia di Daniele Barbiero e con Leonardo Mirabilia alla direzione della fotografia, vede il giovane cantautore all’interno di uno stabile abbandonato con un pianoforte in fiamme. La poetica sceneggiatura, co-scritta dallo stesso HALE, vuole sottolineare quel senso del “perdere tutto” al quale è fortemente legato il brano. Nel video, inoltre, c’è la partecipazione straordinaria di Corrado Oddi, attore marsicano di fama nazionale, e della giovane attrice Beatrice Puccilli. In occasione dell’uscita del singolo, abbiamo voluto saperne di più di HALE.

“Perdere tutto” è il tuo nuovo brano. Da dove è nata l’ispirazione per scriverlo?

“Perdere tutto” è nata da una riflessione personale che ho fatto con me stesso, quasi come un piccolo bilancio della mia vita e del mio percorso fino a qui. È venuta fuori in venti minuti, forse dall’urgenza di voler sentire io stesso le parole che man mano si sono materializzate sul foglio, quasi senza che me ne accorgessi.

In “Perdere tutto” canti: “Preparati a perdere tutto/Preparati a perdere tutti/Che solo così sarai forte abbastanza/Per stare tra uomini e lupi/Se il mondo provasse un po’ di pietà/Per chi non sa mai cosa dire/Per chi ogni mattina si guarda allo specchio/ e ogni volta si sente morire”. Secondo te come perdere tutto, può renderci più forti?

Si diventa più forti nel momento in cui essere forti è per qualcuno l’ultima strada che resta da percorrere. Le difficoltà e gli ostacoli sono tanti e il mondo purtroppo non si ferma quasi mai ad aspettarci. È importante farsi trovare sempre pronti, senza perdere mai la speranza.

Il brano è diventato virale su Tik Tok dove è molto usato dai vari tik toker. Perchè “Perdere tutto” ha colpito così tanto la community di Tik Tok? C’è qualche video in particolare che ti ha emozionato tra tutti?

Sono tutti emozionanti e io sono felice quando le mie parole riescono a capire gli altri. Amo la musica che abbatte le distanze e ci fa sentire meno soli.

E’ molto interessante la scelta del nome d’arte per la tua carriera. Ci racconti com’è nato? E cosa è per te la “libera essenza”?

Credo che la musica, nel suo senso più profondo, non si faccia unicamente con la musica, ma anche – se non proprio con la libertà – quantomeno con la ricerca di sé e della libertà stessa. “Ho fatto a pezzi il mio nome e ci ho messo di mezzo un respiro”: l’origine del nome che ho scelto la spiego così. Ne parlerò anche nell’introduzione del prossimo lavoro discografico in arrivo.

La pandemia in corso ha influito sulla tua musica? Se sì come?

Di sicuro mi ha reso più fragile ed emotivamente instabile. Fortunatamente non è mai cambiata la funzione che la musica ha nella mia vita: il mio porto sicuro nel mare in tempesta. Ritrovarsi una canzone nuova tra le mani spesso riesce a mandare via qualsiasi dolore.

 

Su costa stai lavorando in questo periodo?

 

“Perdere tutto” è stata selezionata tra i 50 semifinalisti di 1MNEXT, il concorso che dà la possibilità a 3 artisti emergenti di esibirsi sul palco del concerto del Primo Maggio. Attualmente mi sto preparando a questa eventualità, aspettando l’esito delle votazioni sia del web che della giuria. Incrociamo le dita!

Per il futuro, ho sicuramente tante nuove storie da raccontare e pensavo di farlo in un doppio album, probabilmente svelandolo un po’ alla volta. Staremo a vedere!



Sandy Sciuto