Da www.eurosport.it

Internazionali d’Italia 2021: vince Nadal, Sonego sfiora una storica impresa

Domenica 16 maggio 2021 si sono conclusi ufficialmente gli Internazionali d’Italia, il più importante torneo tennistico italiano. Giocato su terra battuta, Nadal si è aggiudicato la vittoria, battendo in finale l’altro mostro sacro del tennis, Novak Djokovic con il punteggio di 5-7, 6-1, 3-6 a favore del fuoriclasse spagnolo.

Rafa Nadal si conferma ancora una volta praticamente imbattibile sulla terra, e nemmeno un fuoriclasse come Djokovic ha potuto farci qualcosa. Con questa vittoria, Nadal sale a quota dieci vittorie in questo torneo, diventando il primo a raggiungere la doppia cifra a Roma.

Un torneo che ha segnato un quasi ritorno alla normalità. A partire dal terzo turno, infatti, le partite hanno visto la presenza del pubblico. Certo, l’impianto di gioco ha visto una capienza ridotta, ma l’atmosfera non era affatto male, anzi.

Gli Internazionali d’Italia di quest’anno sono stati anche a lunghi tratti di tinte azzurre. Dei tanti italiani in gara – Fognini, Sinner, Berrettini, Sonego, Mager, Musetti e Travaglia – chi si è spinto più avanti sfiorando l’impresa è stato Sonego.

Da www.eurosport.it

Il tennista torinese ha disputato uno straordinario torneo, dove si è dovuto arrendere solamente a Djokovic in semifinale. Ma andiamo con ordine.

Che quello di Lorenzo Sonego, numero 33 del ranking prima del torneo, sarebbe stata una competizione positiva lo si è capito fin da subito. Al primo turno, infatti, si è trovato di fronte Monflis, non l’ultimo arrivato dunque. Dopo aver battuto il francese in 3 set, è stato il turno di Gianluca Mager, in un derby tutto italiano.

E qui viene il bello. Sì, perché l’avversario dopo Mager si chiamava Thiem. Numero 4 al mondo. Una partita nella quale chiunque avrebbe visto l’Austriaco favorito, ma Sonego ha compiuto una vera e propria impresa sportiva. Una partita ai limiti della perfezione quella di Lorenzo, che ha annullato anche diversi match point all’avversario, per poi vincere al terzo set al tie-break.

L’approdo meritato ai quarti, per Lorenzo, ha fatto sì che potesse incontrare un altro avversario fortissimo. Stiamo parlando di Rublev, numero 7 al mondo. E qui Sonego ha compiuto la seconda impresa del torneo, andando a battere anche lui.

La semifinale, dicevamo, l’ha visto affrontare Djokovic, il numero uno al mondo. Dopo aver perso il primo set, Lorenzo è riuscito a vincere il secondo, ma al set decisivo Nole ha tirato fuori dal cilindro alcuni colpi da campione qual è e si è conquistato la finale contro Nadal.

La sconfitta contro Djokovic interrompe un sogno per Sonego, ma ciò non inficia sul suo splendido torneo. Con la semifinale raggiunta, inoltre, Lorenzo è salito al 28esimo posto nella classifica, dimostrando di poter anche ambire a posizioni più alte in classifica.

Questi internazionali d’Italia, lui, non se li scorderà mai.



Marco Nuzzo