Il sistema di scansione che potrebbe rivoluzionare il modo di acquistare le scarpe

Giuseppe Forte

In TECH / Giuseppe Forte / Comments

A ciascuno la propria scarpa. Come tutti sappiamo, trovare un paio di calzature comode e su misura può talvolta rivelarsi un’impresa tutt’altro che semplice: alcune volte serve mezzo numero in più, altre volte mezzo numero in meno e non è detto che il risultato finale sia comunque soddisfacente. Per risolvere il problema alla radice, la startup giapponese Flicfit ha pensato di sviluppare un nuovo sistema di scansione 3D che d’ora in avanti potrebbe facilitare le operazioni di vendita in tutti i negozi di scarpe.

Il sistema è costituito da due componenti fisici: un digitalizzatore di scarpe che i commercianti utilizzano per eseguire le scansioni delle dimensioni interne di tutte le calzature presenti in magazzino e un digitalizzatore per i piedi dei clienti da usare direttamente in negozio per eseguire una scansione tridimensionale in circa 10 secondi.

Successivamente, grazie ad una semplice app per iPad basata sull’intelligenza artificiale, i commessi sono in grado di confrontare le scansioni del piede del cliente con quelle 3D di tutte le calzature in deposito e suggerisce vari modelli che il negozio ha a disposizione e che dovrebbero adattarsi a quella particolare persona. Non solo il sistema dovrebbe permettere di risparmiare tempo prezioso sia per i clienti che per i venditori, ma potrebbe anche favorire l’incremento delle vendite nei negozi che lo utilizzano, poiché gli acquirenti potrebbero trovare e provare scarpe che altrimenti non avrebbero considerato.

Con questo metodo, in pochi secondi è possibile consultare in tempo reale una lista di tutte le scarpe (e naturalmente i relativi numeri) adatte alle proprie esigenze. Questa tecnologia potrebbe rivelarsi molto utile specialmente per chi è solito acquistare le scarpe online, basta solo essere in possesso della scansione del proprio piede e che il negozio abbia un database con le immagini tridimensionali di tutte le calzature.

Già in uso in alcuni grandi magazzini giapponesi, il sistema si serve di un algoritmo di abbinamento che consiglia la scelta più corretta per raggiungere il soddisfacimento del cliente. Tutti i dati scansionati come dimensioni, conformazione e caratteristiche del piede, vengono trasmessi in modalità wireless all’iPad in maniera del tutto istantanea, consentendo di ottenere una nuova esperienza di acquisto. In questo modo, tramite l’abbattimento dei tempi da trascorrere con ciascun cliente, viene sensibilmente migliorata la qualità e l’efficienza in ambito lavorativo e viene concesso anche ai dipendenti con poca esperienza e senza conoscenze specifiche di fornire un servizio di alta qualità.

Flicfit è nato nel 2015 come progetto di ricerca in collaborazione con il professor Yoshihiko Manabe, un pioniere della ricerca nel campo 3D. L’algoritmo è stato sviluppato nel 2017 rendendo finalmente possibile la corrispondenza dei dati di misurazione tra piedi e scarpe.