Harbin: è in Cina il regno di ghiaccio e neve più conosciuto al Mondo

Il “festival internazionale di neve e ghiaccio” di Harbin, nella provincia cinese del Heilongjiang, al confine con la Siberia, è oramai alla sua 36 ° edizione. Dal 1985 è conosciuto in tutto il Mondo per le sculture di ghiaccio e neve che trasformano il paesaggio in un paradiso incantato.
Esposta ai venti della Siberia, Harbin vanta temperature che mediamente si attestano intorno a -20 gradi.
Le porte dell'”Harbin International Ice and Snow Sculpture Festival” hanno aperto come ogni anno nei giorni che precedono il Santo Natale ma l’inaugurazione ufficiale è, come ogni anno, il 5 gennaio.
Il regno di ghiaccio, che tanto può ricordare il magico film d’animazione Disney Frozen, vanta tre parchi a tema, interamente illuminati con luci al neon. Al calar della luce sole, che in quelle zone è piuttosto scarsa, i giochi di luci ed ombre sono uno spettacolo d’animazione a cielo aperto. Nonostante le rigide temperature, sfidarle vale davvero la pena per vivere un’esperienza unica nel suo genere!

Sculture di neve e ghiaccio

Una vera e propria città realizzata da sculture, palazzi e colonne di ghiaccio scolpite tutte interamente a mano nel tempo record di un mese da circa a 10 mila persone fra artisti, architetti e manovali.
Molti tra i luoghi simboli del Mondo vengono riprodotti ogni anno in questo posto incantato. Dalle cupole di San Pietroburgo, al castello giapponese di Kanazawa, alla Torre di Pisa. Alcune sculture sfiorano i 50 metri d’altezza. Un Mondo in “miniatura”, se così si può definire.

Visitatori e non solo….

Oltre alla rappresentazione di alcuni dei monumenti simboli del Mondo, non mancano sterminate piste dove pattinare, oltre ad un enorme scivolo lungo 365 metri, anch’esso tutto di ghiaccio.
Ogni anno il numero di visitatori aumenta. Dai 10 ai 15 milioni di persone ogni anno si recano in questo freddo ma incantato parco a tema.Tra questi anche centinaia di atleti arrivati dalla Cina, dalla Russia e dagli Stati Uniti, divisi in gruppi, per sesso ed età. Per cosa? Nuotare nelle acque gelide della piscina creata ovviamente con un’apposita scultura in ghiaccio. “Nuotare in queste acque è bello! Più nuotiamo, più diventiamo giovani!”, affermano molti di loro. Un’esperienza certamente fuori dall’usuale.

Sì, lo voglio!

A proposito di esperienze “diverse”, sempre più coppie decidono di sposarsi in questo parco. Da ogni luogo del Modo accorrono innamorati decisi a pronunciare tra le gelide strade di Harbin il loro “Sì, lo voglio”. I matrimoni sono spesso celebrati tramite riti di gruppo. Le spose, sopra ai loro candidi vestiti bianchi, indossano pesanti giacconi e piumini per ripararsi dal freddo pungente.
Le installazioni, se così possiamo definirle, dureranno fino a quando le temperature lo permetteranno. Con l’arrivo della primavera e delle temperature più miti si scioglieranno pian piano, regalando solamente il loro ricordo.



Sharon Santarelli