“Goat therapy”: lo yoga con le caprette per dire addio alla depressione

In social up, SOCIALE by Catiuscia PolzellaLeave a Comment

Sono anni che si sente parlare di Pet Therapy, ovvero una particolare terapia che si basa sugli effetti benefici che possono derivare dall‘interazione uomo-animale per contribuire a curare differenti patologie e apportare migliorie significativi sulla salute psico-fisica dei pazienti. Cani, gatti, asini, rapaci, cavalli, delfini, nessun animale è escluso, così come non è esclusa nessun tipo di attività.

Da diverso tempo in Italia, ad esempio, si sente parlare di “Doga”, ovvero lo yoga con il cane. Tuttavia, dagli Stati Uniti sta sbarcando un nuovo tipo di yoga da fare in compagnia di un altro animale. Si chiama “goat yoga” ed è lo yoga con le capre, un’idea innovativa nata dalla mente geniale di una mamma dell’Oregon, Layney Morse. La signora, proprietaria di una fattoria situata lungo le colline dello stato americano, ha deciso di unire due sue grandissime passioni: le capre che alleva e lo yoga. Complice la festa di compleanno del figlio, infatti, la donna ha conosciuto un’insegnate di yoga e, dal confronto delle loro esperienze, è nata quest’intuizione.

Il numero dei partecipanti è in continuo aumento, con una lista di attesa che conta più di 1200 persone, provenienti da ogni parte del mondo. “Lo yoga con le capre non cura le malattie, ma aiuta in casi di depressione, ansia o dolori vari”, dice Morse. “Io stessa, quando mi è stata diagnosticata una complessa malattia autoimmune, ogni sera tornavo a casa e dopo aver giocato e abbracciato le caprette mi sentivo meglio”. Sembrerebbe, infatti, che fare yoga con le caprette nigeriane di Layney, sia una valida terapia per allontanare lo spettro della depressione e lo stress della vita quotidiana. Tutto ciò è possibile grazie a questa particolare razza di caprette, dotate di una sensibilità, dolcezza ed allegria contagiosa. Dopotutto, come racconta la stessa Layney, “Come si fa a non sorridere quando una capretta ti salta in braccio?”

E così, sullo sfondo delle praterie sconfinate dell’Oregon, il “goat therapy” sta acquistando sempre più consensi: tra posizione del cobra, del guerriero o i saluti al sole, i saltelli affettuosi ed improvvisi delle caprette sono un vero e proprio toccasana per l’anima e per la mente. Provare per credere!