Gli amori nei libri che hanno fatto sognare grandi e piccini

C'è chi lo festeggia e chi non lo sopporta. C'è chi cerca regali e pensierini adatti al proprio partner per mesi e chi soffre di attacchi d'orticaria al solo pensiero di cuoricini e aforismi che riempiono le strade a San Valentino. Qualunque sia la relazione che si ha con il 14 Febbraio è quasi impossibile uscire indenni dal giorno della festa degli innamorati.

Chi non ha mai sognato il grande amore? Molti dicono che sia un sogno soprattutto delle donne, perché i maschi sono più realisti e meno sognatori e che si accontentino di un amore che soddisfi le loro esigenze erotiche  e familiari. E quando niente e nessuno soddisfa le nostre aspettative, a farci sognare ci pensano i libri. Tutti ricorderanno "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen. La storia tra Elizabeth Bennet e Fitzwilliam Darey, ambientata nell'Inghilterra del 1700, possiamo riassumerla così: complice il caratterino di lui e una serie infinita di malintesi, i due oscillano tra l'antipatia e l'ammirazione, l'odio e l'amore finché alla fine la passione trionfa. O come dimenticare <<Oh Romeo Romeo, perché sei tu Romeo?>>. Le parole pronunciate da Giulietta Capuleti in una delle scene più famose della tragedia ambientata a Verona da Shakespeare. Sapendo che il matrimonio con uno dei Montecchi non le sarebbe mai stato concesso, Giulietta è costretta a rinunciarvi. La storia non finisce bene, eppure così tormentata ha fatto sognare grandi e piccini.

Sapete quali sono le coppie dei libri che hanno fatto impazzire? Quelle che sono entrate nel cuore di lettrici e lettori? Ve le diciamo noi!

1. STEP E BABI di Tre metri sopra al cielo, Ho voglia di te, e Tre volte te. 

Tutte noi abbiamo sognato una storia d'amore così. Vorreste dire il contrario?! Lui è Step. Occhi azzurri e l'inconfondibile giubbotto di pelle che passa le sue giornate tra corse clandestine e ruberie con il suo gruppo di amici. Lei è Babi. Una giovane liceale, figlia di e studentessa modello. Sono il sole e la luna, il bianco e il nero, eppure si innamorano follemente. D'altronde chi riuscirebbe a resistere ad uno che ti scrive un mega striscione sulla strada verso casa, che ti fa marinare la scuola per portarti in un bellissimo castello sul mare e che minaccia la prof che ti odia? Moccia ci ha confuso. Ora non sappiamo più quale proverbio sia giusto. Chi si somiglia si piglia o gli opposti si attraggono?

2. EDWARD E BELLE di Twilight.

Lui è un vampiro. Lei è un'umana. Questa coppia con le sue vicende paranormali è riuscita ad incantare migliaia di adolescenti. Già il primo incontro svela il forte magnetismo di natura soprannaturale che c'è tra i due, ma il passo che dà il via alla loro storia è sicuramente quando Edward salva Belle da un'auto che stava per travolgerla. Un solo incontro per restare uniti per sempre! I due protagonisti si sposano e in un clima tutt'altro che normale avranno anche un bambino. Insomma, dopo averli letti non riuscirai più a pensare che esistono amori impossibili. Parola nostra!!

3. HERMIONE E RON, di Harry Potter.

Indiscutibili protagonisti in Harry Potter sono due migliori amici in grado di supportarsi a vicenda, in perfetto equilibrio con le loro doti e debolezze. Hanno provato insieme ogni sentimento, dall'intolleranza all'amicizia, fino alla gelosia. Il germoglio del loro interesse si vede già alla fine del secondo libro "La camera dei segreti", quando Hermione viene svegliata dalla pietrificazione e corre ad abbracciare Harry, rimanendo invece imbarazzata davanti a Ron. Entrambi sono stati impacciati nel fare la prima messa, fin troppo direi! Infatti i fan della saga hanno dovuto attendere ben sette anni per vedere il loro primo bacio che ha consacrato l'amore. Quindi, non preoccupatevi. Quel che deve essere, sarà. Anche dopo anni!

4. HEZEL E GUS, di Colpa delle stelle.

La giovane Hezel è sopravvissuta ad un cancro alla tiroide grazie ad un farmaco sperimentale. Viene costretta dai genitori a frequentare un gruppo di supporto per sopravvissuti al cancro dove incontra Gus, un ex giocatore di basket a cui è stata amputata una gamba. Il loro è un colpo di fulmine. Ciò che li accomuna non è solo la malattia, ma il modo di vedere e affrontare la vita, con un sarcasmo mai incattivito. Il male ritorna ed Hezel viene ricoverata in ospedale con una grave polmonite. Decide così di allontanar Gus per evitare di causargli altro dolore. Tutti moriamo e diventiamo cenere: questo sostiene Hezel. E questo vale per tutti. Forse la loro storia è destinata a bruciare più in fretta di molte altre, ma ciò non toglie valore al loro amore. Quello che va oltre qualsiasi paura!

Li conoscevate? Avete letto questi libri? L'amore è un mito eterno, che esiste dai tempi di Arianna e Teseo, di Ginevra e Lancillotto, di Dante e Beatrice e così via. E' presente saldamente nella nostra anima e appena trova l'occasione giusta risorge inevitabilmente.