Frinkiac: i Simpson hanno un motore di ricerca!

Ottime notizie per i fan della serie animata The Simpson: è stato lanciato in rete un motore di ricerca on line, che permette di abbinare ad ogni citazione dei Simpson la scena da cui essa è tratta. Non dobbiamo più passare delle ore a cercare di ricordare l’episodio e/o la serie per estrapolare l’immagine e creare il meme perfetto: basterà digitare nella barra in alto una qualsiasi frase (ma anche solo una parola o un nome) e Frinkiac proporrà come risultati dei frame di puntate dei Simpson; cliccando su uno dei risultati viene indicato di che puntata e di che stagione fa parte e il momento esatto dell’episodio a cui si riferisce.

Frinkiac prende il nome dal professor Frink, lo scienziato di Springfield, la città dove sono ambientate le storie dei Simpson. I fondatori di questo motore di ricerca, Sean Schulte, Paul Kehrer e Allie Young, sono tre profondi conoscitori della serie animata: Sean ha rivelato, infatti, che l’idea è nata dal momento che i tre si erano ridotti a conversare fra loro utilizzando quasi esclusivamente le citazioni dei Simpson. Tuttavia, cercando le stesse citazioni su Google spesso non trovavano risultati coerenti.


Frinkiac ha ovviato a questo problema: il motore di ricerca dei Simpson, infatti, copre ben 15 stagioni ed ha memorizzate oltre tre milioni di citazioni ed almeno altrettanti fotogrammi (in realtà questi potrebbero essere molti di più). Il modo in cui sono state catalogate è davvero sorprendente: Frinkiac prima suddivide ogni scena in 100 parti, calcolando una media di colore. Appena la media si rende leggermente differente, via, nuovo screenshot! Per combinarlo con le citazioni, il sistema analizza i file con i sottotitoli e poi li allinea. Una volta individuato il fotogramma adatto, inoltre, è possibile creare dei meme con gli appositi comandi. Dare alla luce questo progetto ha richiesto un lavoro lungo sei mesi.


Le uniche pecche di Frinkiac, per ora, sono due: le citazioni registrate sono tutte esclusivamente in inglese e non c’è modo di salvare e condividere l’immagine (problema però risolvibile con gli screenshot).



Emilia Granito