“Evolve” è il nuovo album degli Imagine Dragons

Abbiamo ballato e cantato con le loro “Radioactive”, “I bet my life” e “Demons”, ed il 23 giugno 2017 gli Imagine Dragons hanno voluto superarsi presentato il loro nuovo progetto discografico dal titolo “Evolve”.

L’album è in tutte le piattaforme digitali ed ha già raggiunto la prima posizione di iTunes in 54 Paesi del mondo. Per il front man Dan Reynolds, “Evolve” è il disco della crescita, dello spingersi oltre e migliorarsi.

Per chi lo avesse dimenticato, gli Imagine Dragons hanno raggiunto la popolarità nel 2007 con “Radioactive” che ha permesso alla band di raggiungere il traguardo di 10 milioni di copie vendute, un Grammy nella categoria “Best Rock performance” nel 2014 e nello stesso anno è stata proclamata “Miglior hit rock dell’anno” dalla rivista Rolling Stone. I singoli successivi hanno confermato come la band sia capace di sfornare non semplici canzoni, ma vere e proprie hit che danno energia e ritmo alla routine, raggiungendo su YouTube milioni di visualizzazioni ed aumentando esponenzialmente il numero dei loro fan in giro per il mondo.

“Evolve” contiene undici nuove canzoni registrate negli studi di Las Vegas e prodotte da Alex da Kid, Joel Little e gli svedesi Mattman & Robin. I primi due singoli estratti dall’album sono: “Believer” e “Thunder”.

In brevissimo tempo, “Believer” ha riscosso molto successo. In Italia è nella Top5 della classifica singoli (FIMI/GFK), nella Top10 in radio, nella top10 su iTunes e nella top10 su Spotify conquistando così il disco di platino. Il brano ha avuto il compito di introdurre al nuovo progetto discografico degli Imagine Dragons, facendo ben sperare i fan e gli appassionati del genere.

Quindi, il successivo brano “Thunder” estratto dall’album non ha sorpreso quanti si aspettavano un’ennesima hit che facesse ballare e non venisse facilmente dimenticata. Su YouTube ha superato 50 milioni di visualizzazioni ed è nella Top 20 su Earone in Italia aggiudicandosi il disco d’oro. “Thunder” impazza nelle radio di tutto il mondo ed il suo ritornello martellante unito all’elettronica è la prova di come gli Imagine Dragons siano la band dei tormentoni per tutte le stagioni.

L’ultimo album, infatti, rivela un requisito fondamentale della musica della band: non vi è un genere predominante rispetto agli altri. Tutto è in funzione dell’armonia goliardica. Ad oggi, gli Imagine Dragons sono essenzialmente una band pop che schiaccia l’occhiolino al rock, all’indie, all’elettronica, alle serenate da ballad, ma senza mai scegliere.

“Evolve” è un album di vitalità ed energia pura, ottimo per l’estate ma anche per quei momenti in cui si vuole solo ballare e cantare. Stonano gli esperimenti musicali di “Dancing in the Dark” o di “Mouth of the river”, canzoni di cui l’album avrebbe potuto pure fare a meno. Le restanti, invece, sono tutte delle potenziali hit, ma solo “Whatever It Takes”, “Yesterday” e “Start over” meritano una menzione speciale e siamo certi scaleranno le classifiche mondiali.

Gli Imagine Dragons, quindi, con il nuovo “Evolve” non deluderanno quanti vedono in loro una band pronta ad accendere gli animi lì dove vi è quiete e a regalare con il loro sound performance scatenanti e trascinanti.

La band, formata dal front man Dan Reynolds, il chitarrista Wayne Sermon, il bassista Ben McKee e il batterista Daniel Platzman sarà presto in Italia, attesissima dai suoi fan. Precisamente, il 4 luglio al Lucca Summer Festival ed il 10 luglio all’Arena di Verona.

Non siate diffidenti e correte ad ascoltare “Evolve”!



Sandy Sciuto