Ecco 5 libri per riscoprire la magia del Natale, nonostante il covid

Il periodo più magico dell’anno si avvicina, manca poco al Natale, eppure un velo di tristezza si nasconde dietro lo sguardo di tutti noi. L’emergenza sanitaria che viviamo oramai da tempo ha messo dubbi su come potremmo vivere quei giorni. Potremmo stare tutti insieme, incontrare i nonni, e festeggiare? Potremmo raggiungere quei parenti lontani e fare tardi giocando a tombola? Chi lo sa, lo scopriremo…
In questi giorni c’è chi pone rimedio facendo l’albero, adornando casa di luci e ghirigori, con la speranza che cambiare atmosfera possa renderci più sereni.
Ma avete mai pensato che la soluzione possa essere in libro? Proprio così. A volte i libri hanno poteri che noi umani non possiamo minimamente immaginare…
Ho selezionato per voi cinque libri, classici intramontabili, che vi aiuteranno a riscoprire la magia del Natale.

1.IL CANTO DI NATALE, CHARLES DICKENS

Protagonista è Ebenezer Scrooge, un finanziere avaro, freddo, insensibile e crudele. Per strada i bambini cambiano direzione quando lo incontrano, nessuno lo saluta o gli augura Buon Natale. Per lui il 25 Dicembre è una scocciatura, una scusa per spendere soldi, finché… nella notte viene visitato da tre spettri.
Il primo gli fa ricordare le festività della sua gioventù, il secondo gli mostra come si preparano alla natività alcuni suoi conoscenti e l’ultimo gli fa immaginare come verrebbe accolta la sua morte dagli altri.
Egli cambierà e nessuno più di lui saprà festeggiare il Natale.
E’ una storia di speranza che resiste al tempo: ci insegna che senza sentimenti non siamo niente e che non è mai troppo tardi per cambiare la rotta della nostra esistenza.

2.LET IT SNOW, JOHN GREEN, MAUREEN JOHNSON, LAUREN MYRACLE

E’ un insieme di tre storie, scritte da autori differenti ma unite tra loro.
Il primo racconto è firmato Maureen Johnson che parla di una ragazza il cui nome è Jubilee Dougal. Mentre trascorre una normalissima vigilia, Sam, avvocato e amica di famiglia, bussa alla porta. Non ha molto tempo, deve preparare la valigia e deve raggiungere i nonni in Florida. Qualcosa va storto e si troverà a trascorrere il Natale lontano dalla famiglia, dai nonni e con uno sconosciuto.

Il secondo racconto è di John Green, che vede protagonisti tre amici: Tobin, Jb e il Duca che trascorrono insieme la vigilia guardando i film di James Bond. Tutto tranquillo fino a quando i genitori di Tobin sono bloccati a Boston causa bufera, ma non lo preoccupa, ha con sé i suoi amici. E passeranno lo stesso un Natale memorabile.

Il terzo racconto è scritto da Laureen Myracle. Protagonista è Addie, che si ritrova con uno stato d’animo particolare perché il Natale le ricorda Jeb, il suo ex ragazzo. Per fortuna ci sono le sue amiche: Dorrie e Tegan, due anime molto particolari.
Le storie sono brevi, commoventi, ironiche e piacevoli. Vi lasceranno la voglia di mettersi dinnanzi ad un camino, con in mano un waffle caldo e il libro in questione!

3.LO SCHIACCIANOCI E IL RE DEI TOPI, E.T.A HOFFMANN

La storia narra le vicende di due fratelli, Fritz e Marie che aspettano con trepidazione l’apertura dei regali. Tra i doni spunta uno schiaccianoci di legno a forma di soldatino, che per incantesimo o immaginazione si anima e diviene un prode generale che combatterà contro il re dei topi e i suoi roditori.
Comincia così una favola in un mondo incantato dal bosco delle Confetture fino al Castello di Morzapane…
Come ogni favola che si rispetti ha la sua morale e fa riflettere: a volte i regali più piccoli e inaspettati sono quelli che sanno trasmettere le emozioni più belle.

4.LETTERE DI BABBO NATALE, JOHN R.R. TOLKIEN

L’autore fa molto di più di quel che normalmente un genitore fa per i figli il giorno di Natale. Risponde alle letterine che con tanta cura i figli hanno scritto. Parliamo di vere e proprie lettere con francobolli, una calligrafia tremante per via degli anni di quel vecchio babbo e addirittura con fuochi d’artificio magnetici fatti dagli elfi.
Narrano straordinari racconti della vita del Polo Nord: le renne che si liberano sparpagliando regali ovunque, l’orsobianco combinaguai…

5.FUGA DAL NATALE, JOHN GRISHAM

Protagonista è la famiglia Krank: due genitori e una sola figlia, Blair. Ogni anno sono soliti addobbare casa con luminarie e un grande albero in salotto. Tradizione che dura fino a quando Blair, oramai laureata, parte in Perù come volontaria. Cosi Mr Krank propone alla moglie di partire per i Caraibi, ma non riusciranno a sfuggire al Natale.
In tutto il romanzo si respira l’aria natalizia: il calore del camino, i fiocchi di neve e il coro con le famose canzoni. Sembrerà di sentire l’odore delle strade bagnate, il profumo del tacchino in forno e i biscotti alla cannella.



Rachele Pezzella