Detersivo liquido e in polvere per il bucato in lavatrice

In #Lifestyle by redazioneLeave a Comment

Tra i tanti prodotti di pulizia per la casa e aziende, sicuramente uno che non può mancare è il detersivo liquido e in polvere per la lavatrice.

In casa è d’obbligo avere un detersivo per lavare i propri capi di abbigliamento, biancheria, biancheria da casa, accessori e complementi di arredo in tessuto come tappeti, tende, cuscini, e così via.

Le aziende che utilizzano una lavatrice sono di solito invece quelle del settore abbigliamento, i negozi di pulisecco, oppure gli alberghi, le varie strutture ricettive, le case vacanza, che mettono a disposizione degli ospiti una zona lavanderia.

Detersivo liquido e in polvere, come si usa

In ogni caso, che sia per lavare tessuti in casa come fuori, ci si deve dotare del migliore detersivo liquido e in polvere per la lavatrice in commercio.

Questi due tipi di detersivo differiscono tra loro perchè uno è liquido, e l’altro è sotto forma di granelli di polvere di detersivo.

L’uso è identico per entrambe le tipologie: va messa una certa quantità di detersivo nel cassetto della lavatrice, nella vaschetta dedicata al detersivo.

L’efficacia è buona per entrambi, anche se molte persone preferiscono il detersivo liquido perché si possono lavare con un solo prodotto sia capi delicati che capi molto sporchi.

Il detersivo liquido ha meno forza pulente di quello in polvere, però risulta meno aggressivo sui capi e non lascia residui dato che è molto solubile in acqua, anche alle basse temperature. Non contiene sbiancanti ed è indicato nel lavaggio di capi colorati e delicati.

Invece il detersivo in polvere è efficace anche alle basse temperature e sembra maggiormente adatto per il bucato di capi e oggetti di uso quotidiano anche molto sporchi dato che la polvere contiene degli sbiancanti quindi è più adatta per il lavaggio di capi bianchi, asciugamani, lenzuola, e vestiti molto sporchi.

La pallina dosatrice

Per non sbagliare dosaggio, e mettere la giusta quantità di detersivo secondo la quantità di capi da lavare, il grado di sporco e la durezza dell’acqua, oggi sul mercato sono presenti le palline dosatrici.

Un sovradosaggio di detergente infatti può restare sugli abiti e tessuti e può avere un effetto tossico sull’ambiente.

La pallina dosatrice è un piccolo contenitore sferico da riempire con la giusta quantità di detersivo, e mettere direttamente nel cestello della lavatrice assieme al bucato.

i detersivi così infatti si sciolgono senza creare incrostazioni sulla vaschetta, e la pallina ha anche un’azione meccanica e districante durate il lavaggio, in grado di separare i capi e aumentarne lo sfregamento.

Quindi la pallina potenzia l’efficacia del detersivo limitando nello stesso tempo la presenza dei residui di detersivo sui tessuti a fine lavaggio.

Detersivo in capsule per lavatrice

Tra gli altri tipi di detersivo c’è anche il detersivo in capsule per lavatrice.

Questo tipo di detersivo viene venduto già suddiviso in piccole capsule, contenenti la corretta quantità di detersivo per ogni lavaggio.

Per i capi molto sporchi si possono usare due capsule a lavaggio, da mettere direttamente nel cestello della lavatrice.

Ammorbidente e asciugatrice

Oltre al detersivo liquido e in polvere per la lavatrice, durante il bucato si utilizza spesso anche l’ammorbidente e l’asciugatrice.

L’ammorbidente è un prodotto che si trova sia sotto forma di liquido come solido, è da aggiungere alla vaschetta prima del lavaggio, e permette di dare ai capi un tocco di morbidezza e profumo in più.

Ha anche delle proprietà antistatiche, si lega alla superficie delle fibre e impedisce loro di appiccicarsi nella fase di asciugatura.

Molti detersivi sono già arricchiti con ammorbidente per cui con questi detersivi non serve utilizzarlo.

L’asciugatrice è una macchina che serve ad asciugare i panni dopo il lavaggio.

Come la lavatrice, ha diversi programmi e si può scegliere quello che si preferisce in base al grado di asciugatura che si vuole dare al proprio bucato.