Dal 10 Novembre a New York si può fare colazione da Tiffany

In CUCINA by Aurora ErbìLeave a Comment

È successo. Finalmente potrai rivivere il sogno della protagonista del film cult “Colazione da Tiffany” ma comodamente seduta in un’elegantissima sala da pranzo.

Tiffany, la famosa gioielleria che ha fatto del color guscio d’uovo di pettirosso la sua bandiera, rappresentava un sogno irraggiungibile per Holly Golightly, protagonista della pellicola del 1961. Lei, interpretata magistralmente da Audrey Hepburn, piena di sogni e speranze, consumava la sua colazione ammirando le vetrine del negozio tra la 57h street e la Fifth Avenue. Oggi quello è diventato il flag store dell’azienda ed è una tappa obbligatoria per tutti i romantici.

Così, il 10 Novembre 2017, la maison di gioielli più amata al mondo ha deciso di realizzare il sogno creato dalla famosa pellicola. Ha adibito a ristorante tutto il quarto piano del negozio sito nel cuore di New York. Il nome è Blue Box Cafè e offre tre diversi tipi di menu: colazione, pranzo e tè. I prezzi sono da… gioielleria e non proprio alla portata di tutti. Variano dai 29$, 39$ e 49$ rispettivamente. Insomma un vezzo che ci si può concedere solo ogni tanto perché, come insegna la protagonista della pellicola, è l’atteggiamento e il portamento che rendono una donna chic, non il suo portafoglio. Le pietanze che vengono servite variano in base alla stagionalità dei prodotti. Per fare qualche esempio è possibile gustare un’insalata di aragosta e avocado, oppure una di pollo lattuga e pomodo, dei mini croissant e delle torte a tema.

Ma come può essere arredato un luogo icona come questo?

Semplice, color Tiffany! Il direttore artistico della maison, Reed Krakoff, spiega che la location riflette “il desiderio di offrire una esperienza di lusso moderno”. Tutto il piano porta il colore blu Tiffany e non è solo possibile consumarci una colazione con le amiche. L’idea del brand è quella di rendere acquistabili anche gli elementi d’arredo: dalla «mise en place» ai profumi fino agli articoli per neonati. Ogni singolo elemento viene impreziosito: una tazzina di caffè in argento può costare fino a mille dollari. L’intenzione è quella di rendere preziosi dei banali oggetti  di uso comune trasformandoli nel lusso che tutti desidereranno.

Il marchio è in cerca di rinnovamento e punta a svecchiarsi cercando di catturare l’attenzione dei Millenials puntando sul vintage e sul fatto che… i selfie con lo sfondo color Tiffany escono benissimo.

About the Author
Aurora Erbì

Aurora Erbì

Facebook Twitter Instagram

Nostalgica per antonomasia.
Amo scrivere. Amo leggere.
Che poi sono le cose che si imparano a 5 anni,
L’età nella quale la domanda che poni più spesso è “Come mai?”,
Ed io continuo a guardare il mondo ponendomi lo stesso quesito