il castello errante di howl
da Everyeye anime

Consigli sotto l’albero: Il castello errante di Howl, il romanzo!

Chi di voi non conosce Il castello errante di Howl, il film di animazione dello Studio Ghibli? Una delle opere più amate di Hayao Miyazaki, che ha raccolto migliaia di persone nelle sale dei cinema, di fronte alla tv, ma anche, più di recente, di fronte a Netflix! Non tutti però hanno letto l’avvincente romanzo, che ha persino vinto il premio Phoenix nel 2006.

Il castello errante di Howl, pubblicato nel 1986, è solo il primo della grandiosa trilogia scritta da Diana Wynne Jones. Seguono: Il castello in aria e La casa per Ognidove, nei quali i protagonisti del primo romanzo fungono da personaggi di minore importanza.

In Italia è edito da Kappalab e tradotto da Daniela Ventura e Francesca Guerra.

il castello errante di howl
da she shouted at howl on Tumblr

La trama

Nel regno di Ingary, in cui non solo esiste la magia, ma addirittura imperversano streghe e stregoni, vive Sophie Hatter. La giovane, orfana del padre, porta avanti la cappelleria della sua matrigna, mentre le sue due sorelle minori trovano fortuna in altro modo. L’una, avviandosi a un radioso futuro come moglie e madre, dopo aver lavorato in una pasticceria di successo. L’altra, dedicandosi alla magia come assistente di una strega buona. Le giornate di Sophie Hatter si susseguono tutte uguali, almeno finché la Strega delle Lande non decide di far visita al suo umile negozio di cappelli. La Strega, per motivi imperscrutabili, le lancia un incantesimo che la fa invecchiare di botto.

Sophie la prende con filosofia: nel suo nuovo corpo da ottantenne, raccoglie le sue cose e decide di lasciare il villaggio, e chi incontra nel suo cammino, se non Howl? Proprio quello stregone che, si dice, ruba i cuori delle fanciulle! Come farà Sophie a gestire la convivenza con un simile mascalzone, e sopravvivere nel suo enorme, assurdo castello semovente?

Differenze fra libro e film

il castello errante di howl
da Mymovies

La versione animata de Il castello errante di Howl ha avuto, come detto, enorme successo. Ma molti spettatori sono usciti dalle sale un po’ confusi dalla trama. Se anche voi siete fra questi, non abbiate paura! Lo Studio Ghibli si è, in realtà, preso molte licenze con il romanzo di Diana Wynne Jones. Le due storie condividono la situazione iniziale, alcuni personaggi e poche tematiche. La trama del romanzo è, per quanto eccentrica, molto più semplice e comprensibile. I toni sono anche molto più leggeri e umoristici.

E se invece avete amato il film, difficilmente il romanzo de Il castello errante di Howl potrà deludervi: la vicenda prende pieghe che non vi aspettate, facendo sì che la visione del film di animazione di Miyazaki non vi “rovini” in alcun modo il finale. Non anticipiamo più di così: Il castello errante di Howl è un libro da leggere, più che da raccontare!

I personaggi e lo stile

da wix.com

Chi di voi si è innamorato dello stregone Howl, in questo romanzo avrà pane per i suoi denti. La vostra cotta può solo approfondirsi, perché Howl è un adorabile e irritante disastro! Sarà divertente seguire le sue follie dal punto di vista di Sophie, una ragazza così pratica e razionale. Lo scontro fra queste due differenti visioni del mondo porta a innumerevoli momenti umoristici.

Lo stile è leggero, fluido, che a tratti ricorda quello delle fiabe. Pur essendo un romanzo maggiormente godibile da adulti, dato che bisogna coglierne l’ironia, Il castello errante di Howl può essere apprezzato anche dai più giovani. Diana Wynne Jones possiede una fantasia deliziosa e mette in scena molte trovate che vi coglieranno alla sprovvista. Già fremiamo per quando scoprirete delle origini di Howl!

Un perfetto regalo di Natale

Il castello errante di Howl si trova facilmente in libreria nella sua edizione integrale, completa di tutti i libri della trilogia. Se volete fare un gradito regalo di Natale, o volete una leggera, divertente e stimolante lettura natalizia, correte a comprarlo!



Giulia Taccori