Come nasce una start up di successo, la storia e la crescita di Sluurpy

Claudia Ruiz

In CUCINA / Claudia Ruiz / Comments

Non bisogna andare fino in California per trovare aziende high tech innovative, anche in Italia esistono realtà imprenditoriali che crescono e si sviluppano grazie ad uno studio approfondito del mercato italiano. La storia di Sluurpy, start up italiana nata nel 2013, è quella di un gruppo di ragazzi che hanno intuito cosa mancava nel mercato del Food&Beverage ed hanno colmato quel vuoto con un prodotto di grande qualità. 

Quante volte nell’ordinare la nostra cena tramite un’app non ci siamo sentiti adeguatamente informati sui piatti, gli ingredienti e la loro provenienza? Sluurpy è una piattaforma online che permette all’utente di leggere e conoscere l’intera proposta gastronomica e di bevande di un locale, per permettere all’utente la scelta consapevole. I servizi di Sluurpy non si fermano alla consultazione del menu di un locale, ma anche alla possibilità di prenotazione di un tavolo scegliendo attraverso una serie di filtri accurati il ristorante più adatto ai vostri gusti. 

Dal 2013 la crescita di questa start up italiana ha dell’incredibile, la sua affidabilità si concretizza nei suoi numeri, sinonimo del fatto che aziende e utenti l’hanno scelta nel corso di questi anni. Dall’agosto 2013, data della nascita di Sluurpy al dicembre dello stesso anno, l’azienda aveva già collezionato 3.000 menù. Il lancio vero e proprio sul web è avvenuto nell’aprile del 2014 e nel giro di 3 mesi Sluurpy ha raggiunto i primi100.000 iscritti e raccolto e digitalizzato 5.000 menù, per poi quadruplicare alla fine dello stesso anno il numero degli utenti. Dal 2014 al 2016 la start up ha collezionato un successo dopo l’altro, fino al raggiungimento e al superamento di 1 milione di iscritti. 

Il motivo di questo successo è sicuramente la continua fase di ricerca e miglioramento dell’offerta, oltre alla possibilità per l’utente di trovare in una sola piattaforma tutto ciò di cui ha bisogno per scegliere consapevolmente cosa mangiare e bere. 

Ma la crescita di Sluurpy non sembra minimamente arrestarsi, anzi Simone Giovannini, CEO e Founder della start up, vuole valicare le alpi e portare il suo progetto anche in Europa: “Essendo il mercato della ristorazione uno dei più prolifici in Italia ci poniamo l’obiettivo di diventare uno dei portali più influenti per la ricerca e la scelta di un ristorante, nel quale l’utente possa veramente scegliere il ristorante adatto a se sapere cosa si mangia, come si mangia e quanto si spende. Un altro dei nostri obiettivi principali è quello di portare il portale anche all’estero, infatti a tal proposito abbiamo aperto anche in Inghilterra e in Spagna”.

Basta accedere, quindi, a Sluurpy: sfoglia, scopri, prenota.