Come aprire e gestire una pizzeria: alcuni utili consigli

Inaugurare e gestire la propria pizzeria è il sogno di molti amanti del buon cibo. La pizza, del resto, è uno degli alimenti più completi e genuini: apprezzata da ragazzi e adulti, questa pietanza tradizionale è una vera fonte di energie e può essere personalizzata con vari ingredienti. Naturalmente, prima di aprire un locale del genere è necessario analizzare pro e contro e porsi una serie di domande. Bisogna, in sintesi, capire se si è portati per questo lavoro che assorbe tanto tempo, e se si vuole semplicemente preparare da mangiare o impegnarsi nella realizzazione di una vivanda che ha segnato la storia della cucina italiana. Una volta ponderato questo aspetto, è indispensabile elaborare un minuzioso business plan con benefici e rischi economici. Una lunga riflessione va dedicata anche alla scelta della location: è essenziale che quest'ultima sia non solo ben arredata, ordinata e luminosa, ma anche collocata in maniera strategica a seconda dell'impronta che si desidera conferire alla pizzeria. Ad esempio, le aree trafficate e piene di uffici sono perfette per un'attività basata sulle pizze da asporto. Non meno rilevante è la selezione dell'attrezzatura per pizzeria, il risparmio è secondario alla qualità, perché gli arredi professionali come anche gli utensili e i macchinari rappresentano un importante investimento per il successo della vostra nuova attività. Bisogna optare per strumenti fabbricati con materiali solidi e resistenti, nonché in grado di garantire un'assoluta igiene. Ciò vale tanto per il forno pizza quanto per il banco pizza con la vetrina refrigerata porta ingredienti, la vetrina calda, le pale pizza, le spatole e gli altri accessori: curando tutti questi dettagli sarà possibile dar vita a pizze straordinariamente gustose.

La bontà della classica pizza artigianale

Una regola fondamentale per chi vuole gestire una pizzeria è la seguente: mai cercare di strafare. È preferibile un menu con meno varianti, ma cucinate in modo eccellente, piuttosto che una carta piena di pizze ricavate da ingredienti non sempre freschi. Spesso hanno più successo quei locali che si specializzano in un numero limitato di vivande, ma che mettono la medesima passione nella realizzazione di ogni singola pizza. L'alimento in questione deve possedere la bontà tipica delle creazioni artigianali e va preparato con meticolosità. Per far sì che tutti i prodotti siano ugualmente saporiti, senza eccessive variazioni, è necessario trovare un abile pizzaiolo che sappia sfornare pizze deliziose e anche belle nell'aspetto. Un cornicione bruciacchiato o una scorretta disposizione dei condimenti potrebbe essere un cattivo biglietto da visita.

L'importanza di materie prime genuine e di un impasto a regola d'arte

Per conseguire un risultato ottimale bisogna individuare le migliori materie prime, sempre fresche e di stagione. L'acquisto degli ingredienti giusti, proprio come quello delle attrezzature, è un investimento da effettuare senza puntare per forza al risparmio: i clienti tendono a tornare nelle pizzerie che offrono pietanze di prima qualità, il che ripagherà eventuali spese elevate. La farina, il lievito e gli altri componenti dell'impasto vanno scelti con estrema attenzione. Meglio non distaccarsi troppo dalle ricette classiche: la pizza più buona è quella che concilia i procedimenti tradizionali con i macchinari moderni, che permettono di evitare sprechi e consumi sovrabbondanti.

I social: un ottimo strumento per la promozione

Moltissime persone, al giorno d'oggi, si servono dei social network per cercare e condividere informazioni. Queste piattaforme sono dunque utilissime per fare pubblicità alla pizzeria: non di rado i clienti sono attirati proprio da qualche foto accattivante o da un profilo ben gestito e ricco di dati sulle materie prime, sul menu e sugli eventi organizzati periodicamente. In particolare, è indispensabile che la sezione incentrata sui contatti sia attendibile e completa di numero di telefono, orari di apertura, giorni di chiusura e così via. Anche questo è un segno di premura nei confronti del cliente. Per concludere, un suggerimento che vale per tutte le attività di ristorazione riguarda l'atteggiamento del personale verso gli ospiti. Il servizio deve essere sempre cortese, efficiente, accogliente ma mai invadente. La gentilezza è sinonimo di professionalità, ed è uno degli elementi essenziali che determinano la fortuna di un locale con il passare dei mesi.