Chili post-quarantena, niente panico: ecco i libri da cui prendere spunto

“Da lunedì comincio la dieta”. “Preferisco non accostarmi alla bilancia ora”. “Questi jeans è meglio non provarli”.

Quante volte avete pronunciato queste frasi in questo periodo? Immagino non le abbiate nemmeno contate vero?

La quarantena non ha fatto bene in questo senso, a nessuno.

La possibilità di avere tanto tempo a disposizione e di doverlo obbligatoriamente trascorrerlo in casa ci ha resi tutti chef e pasticceri provetti, e chi ne ha subito le conseguenze sono stati i nostri fianchi e le nostre cosce.

Ma non fatene un dramma.

D’altronde non è dipeso da noi accorciare sempre più le distanze dal frigo, non è così?

Tutti sanno: volere è potere. Ma a volte non basta. Avete mai pensato di farvi guidare dalle pagine di un libro? Di lasciare che alla dieta si abitui prima la testa e poi il fisico?

Vi consigliamo qui quattro libri sull’argomento, che hanno aiutato tante persone.

Credit: illibrario

1.SIRT -LA DIETA DEL GENE MAGRO

La cantante Adele ha dichiarato di aver perso 30kg grazie a questa tipologia di dieta. E ammettiamolo, l’abbiamo invidiata tutti! Il principio è semplice: consumare «cibi Sirt», cioè alimenti che contengono particolari nutrienti di origine vegetale che attivano le surtine, un gruppo di geni che arrivando al metabolismo fanno bruciare i grassi e favoriscono la perdita rapida di peso. Nel vasto insieme dei cibi Sirt, oltre ad alimenti come fragole, mirtilli e agrumi, noci, grano saraceno, peperoncino e tè verde, cavolo, radicchio, cipolla rossa e rucola… troviamo anche alimenti che mai avremmo immaginato di poter includere in una dieta, come l’olio extravergine d’oliva, il cioccolato fondente, il vino rosso e il caffè…

Tutto così buono e semplice che vi dimenticherete persino di essere a dieta!

Credit: illibraio

2.LA DIETA FAST- M. MOSLEY

Si è sviluppata prima in Inghilterra e poi negli Stati Uniti, ma ha inevitabilmente convinto anche i lettori italiani.

Come funziona? Basta ridurre le calorie per soli due giorni a settimana, continuando a mangiare come al solito negli altri cinque. È persino benefica per la salute perché riduce il rischio di gravi patologie come diabete, disturbi cardiovascolari e forme tumorali.

Dopo poche settimane di Dieta Fast, non avrai solo perso peso, ma ti sentirai anche sazio più rapidamente e non ti capiterà più di provare i morsi della fame.

Ah, e non deprime l’umore. Lo sappiamo, troppo bello per essere vero. Ma provare per credere!

Credit:illibraio

3.IL MITO DELLA DIETA- T.SPECTOR

Quante volte ci siamo lasciati convincere da quelle pubblicità che consigliano diete e integratori per un fisico da star di Hollywood? Ora, grazie a questo libro, abbiamo finalmente a disposizione un antidoto contro le false promesse di dietologi e ciarlatani.

Semplicemente perché il 60-70% del nostro peso è dovuto alla nostra costituzione genetica, e quindi non ci possiamo fare granché. Ma vi chiederete: per il restante 30-40% come possiamo intervenire? La risposta si chiama “microbioma”  ovvero quella flora batterica complessa e poco conosciuta che vive nel nostro intestino e che nonostante sia considerato un inquilino indesiderato, è una componente fondamentale per il nostro benessere.

4.LA DIETA ADAMSKI- LAPORTE-ADAMSKI

Qual è il principio alla base di questa dieta? Alimentarsi tenendo separati cibi a caduta veloce (30 minuti) e cibi a caduta lenta (4-5 ore). Mai abbinarli insieme! Se questi vengono mescolati, i tempi di digestione aumentano mostruosamente, l’apparato digerente non riesce a eliminare del tutto i residui, e le tossine in accumulo vanno a danneggiare gli altri organi.

L’autore, accanto al cuore, ammette quanto sia importante seguire anche ciò che ci dice il nostro intestino. Solo così avremo il benessere a portata di mano!

Non vi diciamo che troverete la dieta adatta per voi, ma magari in uno di questi libri si nasconde il segreto che cercate da una vita!!



Rachele Pezzella