Chi è Duncan Laurence, il vincitore di Eurovision 2019

In MUSICA, SPETTACOLO by Valeria AliffiLeave a Comment

Tutti gli italiani incollati allo schermo sognavano la vittoria di Mahmood, già vincitore di Sanremo in un’edizione che ha fatto tanto parlare. Ahimè lo scettro dell’Eurovision gli è stato soffiato dall’olandese Duncan Laurence, il quale ha vinto con il brano Arcade.

Duncan Laurence, nome d’arte di Duncan de Moor, è nato nei Paesi Bassi nel 1994. La sua carriera ha avuto inizi alla Rock Academy di Tilburg dove si è diplomato nel 2017. Durante il suo periodo di accademia ha suonato in diversi gruppi. È finito per la prima volta sotto i riflettori nazionali partecipando alla quinta edizione di The Voice of Holland, il contest musicale di maggior successo in Olanda, nella squadra di Ilse De Lange, cantautrice country pop che insiema al gruppo The Common Linnets, si classificò seconda all’Eurovision 2014, vinto da Conchita Wurst.

La vera svolta per Duncan Laurence è arrivata a Tel-Aviv presso l’Eurovision Song Contest del 2019. Pur essendo selezionato internamente, ovvero senza alcun concorso (come invece è accaduto per Mahmood), è stato scelto perché un volto fresco e giovanile: scommessa che si è rivelata vincente. Sebbene Arcade sia già disco d’oro nel suo paese d’origine, si tratta del suo vero esordio discografico, che insieme alla vittoria riportata all’Eurovision si tratta di un esordio dorato.

La vittoria di Duncan Laurence è stata segnata da 492 punti, classificandosi davanti ai 465 di Mahmood e i 369 del russo Sergey Lazarev. La vittoria è stata decisiva grazie al sistema misto della giuria, che oltre ai punti concessi dai giurati prevede l’espressione del televoto. Insieme all’emozione di essere il vincitore di uno dei contest musicali più importanti al mondo, Duncan Laurence ha potuto aprirsi ai suoi fan e sostenitori confessando di essere bisessuale. Il suo messaggio alla comunità LGBT è stato: “Penso che la cosa più importante sia attenersi a ciò che sei e vedere te stesso come io vedo me stesso, come vedo Sergey, come vedo Chris, come io vedo te, solo un essere umano.

Si tratta della prima vittoria olandese dopo ben 44 anni, nonostante nel 2014 si siano classificati secondi. L’ultima vittoria risale al 1975, dove vinse il gruppo Teach-In con il singolo Ding-a-dong.