Capitan America vigilerà sulle elezioni americane di Novembre

Nelle campagne elettorali, si sa, la prima vittima è la qualità delle informazioni. Ma gli Stati Uniti, al voto a Novembre 2020, sapranno come difendersi e ci penserà il loro Supereroe più patriottico: Capitan America.

È notizia di qualche giorno fa, infatti, che Chris Evans, l’interprete di Capitan America, ha deciso di finanziare un portale news che informerà gli elettori sull’andamento della campagna elettorale USA2020.

L’attore, dopo aver fatto letteralmente rinascere la figura del Supereroe a stelle strisce, ha deciso di scendere in campo per difendere il suo amato Paese dalla diffusione sfrenata di fake news, ormai cruciali nella veicolazione dei messaggi.

Capitan America a difesa della buona informazione

Nel dettaglio Evans ha annunciato che farà nascere il sito A Starting Point, dove saranno caricati video della durata di un minuto in cui i candidati esporranno in modo chiaro e conciso le proprie opinioni su una determinata tematica.

In aggiunta, però, il sito effettuare dei fact checking delle notizie riportate dai candidati o dai media, provando a creare un’informazione il più consapevole e veritiera possibili per ogni tipologia di elettore.

Ovviamente il ritorno di Capitan America in versione “difesa della buona informazione” è dovuto alla sua antipatia nei confronti del presidente Trump, mal visto e criticato aspramente dalla maggior parte dello showbiz statunitense.

I sostenitori di Trump ed i detrattori del mondo “radical chic” diranno che A Starting Point finirà per rivelarsi il solito sito anti tycoon, ma non è così.

La piattaforma, infatti, sarà progettata per garantirà la maggior varietà possibile di contenuti di candidati diversi e di entrambi i partiti, non correndo il rischio di schierarsi in modo netto.

Capitan America: un futuro in politica?

Insomma Evans è entrato a pieno nel personaggio, invaso da un animo patriottico particolare, non rivolto solo per difendere gli Stati Uniti dalle minacce fisiche, ma anche e soprattutto da quelle invisibili, come la disinformazione.

Tuttavia è lecito pensare che l’idea potrebbe solo il primo passo di una futura possibile candidatura nel mondo della politica da parte di Capitan America. Impossibile? Proprio no!

Come non dimenticare, infatti, che gli Stati Uniti hanno già avuto un attore come Presidente, il defunto Ronald Reagan ed attualmente la carica di uomo più potente del mondo è ricoperta da un imprenditore sì, ma anche ex-wrestler, showman e concorrente di un reality show.

Non sarebbe fantastico vedere il Presidente con lo scudo di Capitan America appoggiato nello Studio Ovale? A parte gli scherzi, l’azione di Evans è nobile e ci auguriamo che qualcosa di simile possa accadere anche nel nostro sfortunato e martoriato Belpaese!



Paride Rossi