Photo Claudio Grassi/LaPresse May 20, 2021 Monza MB Italy soccer AC Monza vs AS Cittadella - Italian Football Championship League Serie BKT 2020/2021 - U-Power Stadium. In the pic: DAZN microphone PUBLICATIONxNOTxINxITAxFRAxCHN Copyright: xClaudioxGrassi/LaPressex

Calcio in tv, facciamo chiarezza: Dazn Serie A, confusione Champions

Euro 2020 è appena finito e, neanche il tempo di concludere la stagione, sta per ripartire subito l’altra. Ormai tutte le nostre squadre di Serie A si sono radunate nelle rispettive sedi dei ritiri pre-stagione, il calciomercato è entrato nel vivo ed è già stato stilato il calendario per il prossimo campionato. Siamo pronti dunque, ricordando che da quest’anno cambierà il modo di vedere il calcio in tv.

Come sappiamo, una volta scaduti i diritti tv validi per la scorsa stagione di Serie A, ecco che è di fatto crollato (in buona parte) l’impero Sky Sport. Da un decennio dominatore del calcio in tv delle squadre italiane e non solo, Sky ha perso i diritti per la Serie A 21-24, cedendo il passo a Dazn. Quest’ultima, a partire dal prossimo 22 agosto, trasmetterà in esclusiva tutte le 10 giornate di ogni turno di campionato, concedendone solamente tre (tra cui la partita della domenica alle 12.30) a Sky Sport, tutte in co-esclusiva. Riassumendo, per guardare interamente la prossima Serie A basterà sottoscrivere un contratto con Dazn (ricchissimo di molto altro), cui prezzo oscilla tra i 19,99 € ed i 29,99 €  al mese.

DAZN logo- CF

Serie B e Coppa Italia

Non solo Serie A, ma anche B e Coppa Italia sono pronte a delle modifiche. Fino alla scorsa stagione, Dazn trasmetteva in esclusiva tutta la Serie B, mentre quest’anno dovrà “accontentarsi” della collaborazione con Sky Sport ed Helbiz Live. Helbiz? Sì, l’azienda italo-americana famosa per i suoi monopattini elettrici ha acquistato il pacchetto Serie B, garantendo ai propri abbonati la possibilità di vedere del calcio in tv.

Novità a suo modo storica è anche quella riguardante la Coppa Italia, passata a Mediaset. Dopo sostanzialmente una vita in Rai, ecco che l’azienda capitanata da Berlusconi torna prepotentemente nel mondo del calcio, garantendosi i diritti tv esclusivi della prossima edizione della Coppa Italia, ma non solo.

Capitolo Europa, quanta confusione

Coppa Italia e non solo, dicevamo di Mediaset. Quel “non solo” si chiama Champions League, pacchetto su cui ha messo le mani il colosso italiano. Sfruttando diatribe legali riguardo al divieto di monopolio del calcio in tv, Mediaset trasmetterà 17 partite in chiaro sui propri canali (martedì sera più la finale) più le restanti, che saranno disponibili a pagamento in streaming sulla piattaforma Infinity.

Confusione Champions dicevamo, perchè il pacchetto resta ben saldo nelle mani di Sky Sport (l’offerta più completa), ma anche Amazon Video si è da tempo inserita nel mondo del calcio in tv. Grazie al semplice ed economico abbonamento Amazon Prime infatti, a partire dalla prossima stagione sarà possibile vedere Supercoppa Europea e, in esclusiva, 16 partite del mercoledì sera di Champions. Dunque, per vedere per intero la prossima Champions League sarà necessario un bis di pacchetti, composto da Amazon Prime+ Sky o Mediaset. Che confusione!!

Amazon Prime- Champions

Non solo Champions, ma anche Europa e Conference League. Entrambe sotto il dominio di Sky Sport e Dazn, solo l’Europa League verrà trasmessa interamente dalle due emittenti, mentre per seguire in maniera totale la nuova Conference League non basterà Dazn, in quanto il pacchetto acquistato consente di vedere solo una minor selezione di partite, tra cui ovviamente la finale.

In questo caso, per chi non vuol perdere nulla di Europa e Conference League abbiamo dunque una buona notizia: basta solamente Sky!



Marco Cavallaro