“Ballerina”: il film che insegna a non smettere di sognare

“Mai rinunciare ai propri sogni” è la frase presente nella locandina italiana del nuovo film distribuito in Italia da Videa. Stiamo parlando di “Ballerina”, film d’animazione franco-canadese.

Il film è stato realizzato con solo 30 milioni di dollari dallo studio L’Atelier Animation di Montreal con la regia di Eric Summer ed Éric Warin.

I protagonisti sono Félicie Le Bras e Victor, due orfani di undici anni che fin da piccoli vivono in un orfanotrofio della Bretagna. Desiderosi di realizzare i propri sogni, Fèlicie e Victor lasciano l’orfanotrofio e raggiungono Parigi. Fèlicie sogna di diventare la prima ballerina dell’Operà di Parigi e Victor un inventore. Con fortuna e furbizia, i due si fanno strada. Victor lavora nello studio dell’inventore Gustav Eiffel (creatore della Tour Eiffel e della Statua della libertà) e Fèlicie si intrufola all’Operà dove conosce Odette, una ex ballerina che a causa di un incidente ha dovuto smettere e che ora si occupa di pulire il teatro. Se in un primo tempo Fèlicie entra nel teatro grazie ad Odette, in un secondo momento, si sostituisce a Camille Le Haut, una giovane ballerina, e comincia a prendere lezioni.

Capirà ben presto, però, che la passione e l’entusiasmo non bastano per ballare e, quindi, si farà aiutare da Odette per non essere cacciata dalla scuola e poter debuttare la Vigilia di Natale nello spettacolo “Lo schiaccianoci” nel ruolo principale, con Rosita Mauri. Quando tutto sembra andare per il verso giusto, la vera Camille Le Haut con la madre Règine tornano in teatro e costringono Fèlicie a rivelare la sua vera identità, però, nonostante tutto, il Maestro Louis Merante gli dà una possibilità: sfidare Camille per avere la parte e poter rimanere all’Operà.

Fèlicie scoprirà che credere di volere qualcosa non basta, ma sono sempre necessari impegno, sacrificio, caparbietà e soprattutto comprenderà che senza gli amici di sempre accanto, la realizzazione dei propri sogni è impossibile.

Nonostante il ridotto budget a disposizione, gli spettatori apprezzeranno i dialoghi, la gioia contagiosa dei protagonisti e la cura del dettaglio per i movimenti coreografici dei personaggi curati dai coreografi Aurélie Dupont e Jérémie Belingard.

Gli attori Elle Fanning, Dane DeHaan, Maddie Ziegler (conosciuta ai più per essere la ballerina di molti video musicali della cantante Sia), Carly Rae Jepsen, Terrence Scammell e Julie Khaner hanno prestato le loro voci ai personaggi nella versione originale del film, mentre nella versione italiana il compito di doppiare i personaggi di Fèlicie, Odette, Regine Le Haut e Rudolph è toccato a Emanuela Ionica, Eleonora Abbagnato, Sabrina Ferilli e Federico Russo. Nella versione italiana, la colonna sonora “Tu sei una favola” è di Francesca Michielin.

Il film è stato sottovalutato in Italia mentre, secondo noi, è una produzione cinematografica che ha molto da insegnare. Grazie alla storia di Fèlicie si esaminano i valori universali dell’esistenza: la realizzazione dei propri sogni, l’amicizia, l’amore, l’importanza della determinazione ed il ritrovare se stessi per poter farsi apprezzare dagli altri. Sarà pur vero che il film non gode di spettacolari effetti d’animazione (e si vede), ma incredibilmente emoziona per l’età dei protagonisti che credono nel potere dei propri sogni, per l’aiuto reciproco e perché rivela che l’ottimismo è la base di ogni grande vittoria.

Buona visione!



Sandy Sciuto