1x2 art city
Credit: ART CITY Bologna 2021

Art City Bologna l’irripetibile progetto 1×2 di Flavio Favelli, Nanni Menetti e Fabiola Naldi

La nona edizione di ART CITY Bologna, programma istituzionale di mostre e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna che nel 2021 si svolge dal 7 al 9 maggio nell’ambito di Bologna Estate, con la direzione artistica di Lorenzo Balbi e il coordinamento dell’Istituzione Bologna Musei, propone tra i progetti istituzionali 1X2 FlavioFavelliNanniMenettiFabiolaNaldi.

1X2 
nasce dalla volontà di Flavio Favelli e Nanni Menetti di realizzare un progetto unico, irripetibile e condiviso.

1x2
1X2 FlavioFavelliNanniMenettiFabiolaNaldi, eee studio in collaborazione con CHEAP

A partire dalla presentazione di due opere pittoriche apparentemente identiche (una di Flavio Favelli, l’altra di Nanni Menetti), il progetto vede la partecipazione curatoriale di Fabiola Naldi che ha chiesto ai due artisti di “pensare” a un processo artistico, sinestetico e ambientale del tutto inaspettato.
Le due opere, entrambe di 140 x 100 cm,  realizzate con tecniche differenti ma dal risultato simile e poco distinguibili a un primo sguardo, sono esposte dal 7 maggio al 20 giugno 2021 all’interno delle Collezioni Comunali d’Arte, nella Sala Urbana (più conosciuta come Sala degli Stemmi) interamente vuota per accogliere la sola installazione verticale nei pressi della parete centrale.

Venerdì 7 maggio alle h 18.00, sempre a Palazzo d’Accursio, un’ambientazione sonora pensata per l’occasione echeggerà negli spazi della Cappella Farnese fino all’istante in cui prenderà vita l’azione Battesimo ad Arte con Flavio Favelli, Nanni Menetti e Fabiola Naldi. A compendio di tale particolarissimo enacment “notarile” in Cappella Farnese, i presenti riceveranno un documento a testimonianza della loro indispensabile partecipazione.
Dalla “tradizionale” presenza  espositiva entro i luoghi deputati, il progetto 1X2 si sposta inoltre sulle bacheche comunali di via dell’Indipendenza grazie alla collaborazione con CHEAP  e alla costruzione visiva di eee studio (Emilio Macchia e Erica Preli).
L’immagine costruita per essere fruita come un poster di strada contiene pensieri e parole di Flavio Favelli, Nanni Menetti e Fabiola Naldi, ridefiniti dall’elaborazione, non solo grafica, di eee studio.

Una meta-opera che giungerà fino alla produzione di un multiplo a tiratura limitata firmata dagli artisti e che vuole rappresentare l’ipotesi di un “collettivo temporaneo” composto da artisti molto diversi fra loro, per generazione e stile, e da una curatrice che per questa occasione ha sviluppato un progetto diffuso nello spazio e nel tempo.



Benito Dell'Aquila