amore non corrisposto zio benny

Amore non corrisposto: rischiare è sempre la scelta giusta?

“Ciao zio Benny,
la mia è una storia molto semplice. Sono a Roma, come studente fuori sede e condivido il mio appartamento con un altro ragazzo, Lorenzo. Nel corso di questa convivenza e in particolare durante il lockdown, ho scoperto di essermi totalmente infatuato di lui. Il mio è un classico amore non corrisposto, ma in realtà forse non è così semplice, perché non ho mai provato niente di simile per un ragazzo e sono certo che anche lui non ha idea di questa mia passione. Non so come comportarmi. Vorrei aprirmi e farmi avanti, ma così rischierei di rovinare il nostro rapporto e la nostra convivenza e al solo pensiero sto male. Non so nemmeno se ciò che provo, in realtà, sia amore o semplicemente un forte legame. Secondo te, che dovrei fare?

un cordiale saluto, Riccardo.”.

Caro Riccardo, chi non ha mai avuto paura di esprimere i propri sentimenti? La paura di apparire fragili e vulnerabili e il rischio di mandare all’aria rapporti ritenuti “perfetti” sono due costanti fisse nella vita di ogni uomo. L’incognita è una gran rottura, ma è anche quella dose di pepe dal piacevole prurito agli zebedei.
Non so te, ma io da bambino quando pensavo di essere interessato alle bambine, per chiedere loro di fidanzarsi con me, inviavo dei bigliettini con su scritto: “Vuoi fidanzarti con me?” con due caselle, una per il Sì e una per il No. Magari potessimo, anche da adulti, inviare bigliettini simili. La vita e le scelte sarebbero molto più semplici.

Fonte: unsplah

Invaghirsi o innamorarsi di qualcuno di cui non si ha la più pallida idea se possa o meno ricambiare i nostri stessi sentimenti è un momento oscuro, tenebroso. Si vive con l’incessante ricerca di momenti da condividere. Si raccolgono le briciole, gli abbracci fugaci e le carezze ricevute ingenuamente. Ogni momento è una dedica, una canzone, una parolina dolce, con cui il cuore può battere all’impazzata. Tutto si pervade di dolce illusione, nella vana speranza di aver trovato la persona giusta, l’anima gemella. Si accumulano momenti, risate e piacevoli scambi di amorosi sensi, che ci catapultano subito in un romanzetto rosa, uno di quelli che leggevano le nostre mamme, come protagonisti della più strappalacrime storia d’amore.

Fonte: shpock.com

Come ti ho detto, però, sono briciole, insulsi granelli di pan di mandorle, buonissimi, ma che svaniscono non appena il nostro innamorato si rivolge ad altri. Così, si innesca un moto di gelosia e rancori senza senso, impossibili da spiegare se non con irrazionale pazzia.

Personalmente, nel tempo, ho odiato interpretare Basil, che segretamente ama e si strugge d’amore per Dorian Gray. Senza essere ipocriti e gettare via tutto ciò che di bello si è creato, ti dico che l’amore a senso unico crea sempre un incidente mortale. Uno dei due, prima o poi, dovrà eliminare l’altro.

Questo è lo scenario da incubo che ti attende se dovessi decidere di lasciar segreto il tuo interesse per Lorenzo. Ovviamente le cose potrebbero evolvere e prendere una piega inaspettata. Lorenzo potrebbe scoprire di ricambiare i tuoi stessi sentimenti e in quel caso, sarebbe giubilo in tutto il regno. Ma quando e a quale prezzo? Sinceramente ti consiglio vivamente di farti avanti e nel caso tamponare il prima possibile. Prova a capire se prova interesse per te e nel caso esponi i tuoi sentimenti. Potresti non essere ricambiato, ma risparmieresti al tuo cuore mesi di illusioni e future sofferenze.

Sai, nomi come il tuo, mi portano alla mente personaggi ed epiteti famosi. Conosci Riccardo Cuor di Leone? Uomo valoroso e pieno di coraggio. Sì, lo ammetto, penso anche al leoncino senza criniera nel film della Disney, Robin Hood e al suo lacché… Ssssire!

Robin Hood, Disney. fonte: fanpop.it

Scherzi a parte, caro Riccardo, non ci conosciamo e non so quanto tu possa essere coraggioso. Vorrei spronarti ad essere un uomo dal pugno fermo, pronto ad affrontare tutte le avversità con spirito audace. Mi rendo conto, però, dalla tua breve lettera, di un altro “piccolo dettaglio”, la tua enorme confusione.

Sei uno studente fuori sede, vado per intuizione tu sia giovane e dunque con ancora molto da capire su te stesso e sulla tua vita. Cos’è che vuoi realmente, chi sei tu? Fortunatamente sono così giovanile da sapere che voi generazione Z siete un po’ liberi da etichette, vi stanno strette e piuttosto preferite fuggire che impelagarvi. Da uomo che lotta ancora per la sua etichetta, vorrei farti comprendere quanto non ci sia niente di sbagliato nel rientrare in certe definizioni e che in passato ed oggi, c’è chi lotta perché quell’etichetta esista. In seguito, nulla ti vieterà di cambiare scompartimento o di essere prepotentemente ingordo da occuparne più d’uno.
Fermati un attimo e cerca di concentrarti su te stesso.

Quando avrai raggiunto la certezza interiore e la consapevolezza di te stesso, da quel momento in poi, potrai sentirti libero di rischiare e di farti avanti e magari affrontare Lorenzo con una sicurezza in più. Te!

un bacio Benny.

P.S. Fammi sapere come andrà.

Per scrivermi, benito.dellaquila@socialup.it o usate il mio IG @Lookonart.



Benito Dell'Aquila