Alcune idee per stimolare la logica nei più piccoli

Secondo Jean Piaget, il pensiero logico nei bambini si sviluppi tra i 7 e gli 11 anni. Infatti, in questa fascia d’età, secondo lo psicologo e pedagogista, i bambini sono in grado di intraprendere pensieri che esulano dalla realtà, più astratti o concreti a seconda delle circostanze, ma afferenti comunque al ragionamento di tipo logico.

Ciò nonostante, iniziare a praticare con i propri figli attività che stimolino il ragionamento logico sin dalla tenera età è senza dubbio estremamente produttivo.

Impegnarlo in giochi come i puzzle, piccole investigazioni, indovinelli, caccia al tesoro o i cruciverba li aiuta ad acquisire questa competenza sin dalla più tenera età.

Tutto sommato, non servono chissà quali strumenti o mezzi per stimolarli in questo senso. Col passare del tempo si possono proporre loro le stesse attività incrementandone, magari, la difficoltà, così da rendere sempre più raffinato il loro modo di ragionare e dedurre le soluzioni migliori ai problemi che sottoporrete loro.

Quali sono però i migliori giochi da svolgere con i più piccoli per stimolare la logica?

Ne abbiamo trovato qualcuno da replicare a casa con i propri figli.

Che oggetto hai in mano?

In questo gioco, adatto dai 5 anni in su, quando i bambini hanno preso confidenza con gli oggetti più comuni che si possono trovare in casa, si può provare a farli riconoscere solo attraverso il tatto. Bendandoli e facendo passare nelle loro piccole mani un oggetto ogni volta diverso, il bambino dovrà provare a indovinare di cosa si tratta.

Tetris

Il gioco degli incastri è molto utile a stimolare la logica, la creatività e il coordinamento occhio mano. Già dai 3 anni in su si può provare a farli giocare con forme che si incastrano tra loro, inserendoli in un dato spazio, senza lasciare vuoti. Si possono usare anche giocattoli, mattoncini lego e persino puzzle.

Scacchi

Anche in questo caso è necessario che il bambino sia un po’ più grande. A partire dai 7-8 anni si può provare a insegnare loro il gioco degli scacchi, avvicinandoli a questa disciplina che fa della logica e della strategia lo strumento principe per giocare con successo.

Completa la serie

Questo gioco è molto utile a far ragionare i bambini sull’elemento che manca per completare una serie. Si può iniziare sin dalla più tenera età proponendo loro di osservare una serie di forme o colori completa, sottraendo alcuni elementi e chiedendo loro di completarla esattamente nel modo in cui hanno osservato all’inizio.

Man mano che crescono si possono sostituire forme e colori con numeri e lettere.

Accanto a queste 4 attività si possono affiancare anche giochi come trova l’intruso, la torre di Jenga, piccoli problemi di matematica, sostituzione di numeri o lettere con forme di frutta o animali e l’associazione di parole dal significato simile.

Possono funzionare ancora i giochi dei mimi o indovina la parola in base al disegno.

Molti di questi giochi, infine, si possono praticare in gruppo, in modo da stimolare in loro lo spirito di squadra, la cooperazione e l’empatia, oltre al pensiero logico.



redazione