ph credit Gabriele Gregis

Aiello: Ora e Meridionale sono gli assi nella manica del cantante calabrese

Aiello parteciperà per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano Ora, presentato ufficialmente venerdì 18 febbraio nella conferenza stampa a cui noi di Social Up abbiamo avuto il piacere di partecipare, cavalcando il grande successo che ormai da due anni è riuscito ad ottenere grazie al suo primo album e ad alcuni singoli molto apprezzati dal pubblico generale.

La prima volta di Aiello a Sanremo sarà indimenticabile e avverrà in grande stile grazie alla presenza di un’orchestra formata da ben 50 elementi e che, a detta dello stesso cantante, riesce ad emozionarlo ogni singola volta che terminano le prove pre-Festival.

Per chi avesse il desiderio di scoprire qualcosa in più sulla canzone che il cantante porterà alla kermesse, questa è stata definita, rigorosamente in accento calabrese, forte, di cuore e stronza; una canzone che lo ha aiutato a realizzare un mea culpa amoroso poco comune nelle canzoni odierne. Nella maggior parte dei casi, infatti, si tende sempre a dar la colpa all’altra componente della coppia per il fallimento del progetto amoroso comune; grazie ad Ora Aiello realizza totalmente l’opposto: ammette di essere stato l’unico colpevole e di essersi lasciato scappare ciò che lui stesso ha definito sesso ibuprofene, un sesso allo stesso tempo curativo, tossico e liberatorio.

Il cantante cosentino ha anche espresso la voglia di riuscire ad arrivare, proprio grazie a questa enorme opportunità sanremese, al maggior numero di persone per farsi conoscere, apprezzare ed essere in grado di condividere i messaggi delle sue canzoni, mai univoci e sempre aperti a libere interpretazioni.

Un altro grande desiderio è quello di poter tornare alla musica live, tema particolarmente caro ad Aiello e aperto molte volte con i fan nei suoi dibattiti social. La necessità di condividere la propria musica in maniera fisica e reale è ciò che permette al cantante di andare avanti ed esplorare la sua vita per regalare emozioni sempre più profonde a chi della sua musica ne fa grande tesoro.

Ma è proprio l’arrivo del prossimo album, annunciato durante la conferenza stampa, che ha aumentato ancora di più l’hype riservato in Aiello.

@_aiello__ on Instagram

Meridionale sarà il secondo album in carriera per Aiello. Un album che già dal titolo lascia intendere la direzione e il tema principale che ha dato origine a questo nuovo e ambizioso progetto: la sua terra, la Calabria, a detta del cantante troppe volte messa in cattiva luce e mai apprezzata per tutto ciò che di buono ha da offrire. Una terra, tra l’altro, ricca di contaminazioni e popolazioni variegate, qualcosa che sarà possibile sperimentare in un certo senso anche nell’album grazie alla presenza di generi musicali differenti e sperimentali: R&B, clubbing, flamenco, urban e anche musica popolare; insomma, un progetto coraggioso e che potrebbe permettere ad Aiello di diventare un nome importante della musica italiana, grazie alla sua audacia e alla ricerca di originalità.

Meridionale è un omaggio a chi mi ha dato la voce.

È la mia prima occasione per accendere una luce buona su una terra raccontata spesso a tinte scure, è un’occasione per vederne uno dei suoi infiniti lati buoni – il mix di culture diverse che l’hanno resa unica, speciale

Meridionale uscirà il 12 marzo, pochi giorni dopo la conclusione del Festival, e conterrà 10 tracce, tra cui le hit Vienimi a Ballare, Che Canzone Siamo e il brano portato a Sanremo Ora.



Marco Russano