8 errori che dovresti evitare per la tua prima casa e le rispettive soluzioni

Quando un ragazzo diventa indipendente e decide di andare a vivere da solo, si trova a dover far fronte ad una serie di emozioni contrastanti. L’allegria all’idea che questa nuova avventura possa portare a dei cambiamenti positivi, sovrasta di gran lunga la paura del grande passo. Bisogna, però, tenere a bada l’euforia e tentare di concentrarsi sulle cose realmente importanti al momento di entrare in una casa. Si possono commettere degli errori per scelte fatte in maniera avventata e di cui ci si potrebbe pentire a breve termine. È importante, dunque, imparare a riconoscere i possibili errori in anticipo per non essere colti di sorpresa. Abbiamo selezionato 8 errori frequenti che potrebbero fare al caso vostro.

fonte foto

#Errore n. 1: Non pensare di comprare per ristrutturare

Durante molti anni, ci hanno detto che la cosa migliore da fare era comprare case nuove di zecca anche in caso in cui non fossero esattamente le case dei nostri sogni. Il mercato immobiliare, però è cambiato ed ora sappiamo che vale la pena comprare e ristrutturare. È molto più economico, infatti, destinare una parte dei soldi a disposizione per una ristrutturazione che riesca a far apparire la casa come quella dei nostri sogni.

#Soluzione: Inizio dei lavori

Se già hai comprato, dovrai cercare un rimedio, La forma più rapida per migliorare quello che hai comprato è mettere tutto nelle mani di un’impresa di ristrutturazione. Così facendo, eviterai sorprese ed imprevisti che abbiano a che vedere con il preventivo. Se il sol pensiero di iniziare i lavori ti fa venire i brividi a causa dei tempi lunghi e del modo incomodo che comporterebbe vivere in un cantiere aperto, inizia a tirare le somme e renderti conto se realmente valga la pena investire. Valuta bene anche perchè non è da sottovalutare il fatto che la ristrutturazione farebbe aumentare il valore della casa per una futura vendita.

fonte foto

#Errore n. 2: Non investire negli spazi da adibire a deposito

Fino al momento in cui non arriviamo nella nuova casa con mille casse di oggetti, non ci renderemo conto della gran quantità di cose accumulate. Fare una buona pulizia prima di iniziare con il trasloco è un’ottima forma di prendere in mano la situazione e non trovarsi ingolfati. Se, peró, già hai commesso l’errore o non sei disposto a sacrificare niente, è il momento di prendere le misure e, per lo meno, evitare di comprare a sproposito mobili ed oggetti ornamentali che saturano lo spazio a disposizione.

#Soluzione: Scegli mobili su misura

Devi iniziare a renderti conto di quello che conservi e trovare posti adatti alla sistemazione. Per esempio, se ti appassionano i libri, pianifica una grande libreria nella quale puoi integrare anche la TV, l’impianto stereo ed i mille cavi a seguito.

Se, invece, adori collezionare strofinacci, puoi pensare ad armadi a muro o ad angolo, tutte soluzioni salvaspazio.

fonte foto

#Errore n. 3: Non pianificare i punti luce

I cavi a vista non fanno un bell’effetto e non sono né comodi, né sicuri. Se hai ben chiaro il fatto che avrai bisogno di una zona per studiare e non hai ancora deciso dove posizionarlo,  prima di lanciarti a capofitto comprando mobili, pianifica bene i punti luce di cui avrai bisogno e le rispettive prese che ti serviranno anche per modem, computer e stampante.

#Soluzione: Sii lungimirante

Analizza tutti i punti luce e gli attacchi per il telefono di cui avrai bisogno e pensa alla posizione che dovrebbe essere più adeguata. Cerca un professionista che faccia passare i cavi in modo idoneo ed accessibile. Quando avrai tutto pronto, potrai coprire le tracce con pittura o carta da parati.

fonte foto

#Errore n. 4: Comprare senza preparare prima la casa

Un altro errore da principiante e molto ricorrente è decorare. Sembra facile, ma, spesso, ci ritroviamo a comprare mille oggetti senza logica, che non garantiranno una casa bella.

#Soluzione: Prendi le distanze, medita ed organizza

Prima di comprare, bisogna sempre pianificare in che modo decorare la casa. Dai uno sguardo attento al pavimento, alle pareti ed ai punti luce al fine di prendere delle buone decisioni. Una casa molto scura e bassa puó guadagnare molti punti, solo attraverso il cambio del pavimento o con una rinfrescata alle pareti con colori chiari. Meno oggetti, piú ordine e pulizia.

fonte foto

#Errore n. 5: Assumere per la ristrutturazione un professionista qualsiasi

Dare il lavoro a chiunque, senza avere delle recensioni circa l’impresa che contrattiamo o che non riesca a fare una stima dei costi dei lavori, non è mai una buona idea. Andremmo incontro a problemi dettati da imprevisti, ritardi nelle consegne e rincari su ristrutturazioni semplici.

#Soluzione: Mettiti in buone mani

È fondamentale metterti in buone mani. I professionisti appropriati sono coloro che riescono a darti consigli circa i materiali o le loro funzionalità, difetti e problemi che possono comportare a lungo andare. Contattare uno specialista in interior design, è sempre una buona opzione, in quanto sapranno trasformare i tuoi desideri in qualcosa di concreto.

fonte foto

#Errore n. 6: Non investire in quello che davvero vale la pena

Il trasloco comporta molti costi che si sommano ai primi imprevisti. Per questo è importante dosare i soldi e destinarli a ció che è davvero importante ed imprescindibile.

#Soluzione: Ricalcolare

Investire in ció che è veramente importante. Uno degli investimenti di cui non puoi fare a meno è il piatto doccia. Bisogna sceglierlo con criterio ed in modo che sia funzionale e facile da pulire. Anche la scelta del pavimento è un tema abbastanza delicato, soprattutto in case in cui vi è il problema dell’umidità. Ristrutturare il bagno o la cucina può supporre uno sforzo economico che meriterebbe la pena assumere, ond’evitare costi di riparazioni future.

fonte foto

#Errore n. 7: Dimenticarsi dell’isolamento

L’home staging in Italia sta prendendo sempre più piede, ma non fatevi ingannare dalle apparenze! Bisogna guardare oltre l’estetica e non fermarsi solo al modo in cui una casa è stata decorata. È importante, infatti, rendersi conto di molte cose funzionali, che potrebbero creare problemi, come ad esempio i serramenti. Una casa poco isolata potrebbe essere troppo fredda in inverno e troppo calda d’estate.

#Soluzione: Una casa ben isolata

Investi nell’isolamento. Ricorda che una casa ben isolata comporterà anche un risparmio energetico non indifferente che noterai dalle bollette. Puoi optare per l’alluminio, il legno o il PVC (quest’ultimo è un materiale che offre miglior isolamento termico ed acustico).

Pensa all’uso che darai alle stanze, lo spazio disponibile per aprire le finestre e se è una casa molto esposta al sole o situata in una zona rumorosa.

fonte foto

#Errore n. 8: Rendersi conto solo dell’estetica

Come si suol dire: “la vera bellezza è quella che porti dentro” Per le case l’estetica è importante, ma non è l’unica cosa importante che bisogna tenere in conto. Analizza con calma le tue vere necessità, pianifica ed investi poco a poco per migliorare la tua casa affinché sia un ambiente di benessere.

#Soluzione: Fare un mix

Succede a tutti di sbagliare, dopotutto, è il miglior modo per imparare. Se, però, questo comporta una perdita a livello economico, il danno è maggiore. Ad ogni modo, la soluzione è quella di fare un mix di estetica e funzionalità. Il modo migliore per farlo è leggere bene le recensioni dei vari prodotti in cui vi sono descritti i pro ed i contro delle varie soluzioni adottate da chi prima di te ha ristrutturato casa. Le esperienze e le opinioni della gente, aiutano molto nella scelta, ma non esclude la necessità di contrattare un esperto che possa aiutarti e guidarti nell’intento di rendere la tua casa migliore.

Fonte: habitissimo



redazione