Zoo di Londra, nato un rarissimo esemplare di tigre di Sumatra

Lo zoo di Londra ha un abitante in più. Lo scorso 12 dicembre, infatti, il bioparco più antico del mondo è stato il luogo dove è avvenuto un piccolo miracolo della natura. E’ nato un esemplare di tigre di Sumatra, una delle specie più minacciate al mondo e a serio rischio di estinzione. Un evento eccezionale ed estremamente raro quello che è avvenuto in Inghilterra, completamente filmato dalle telecamere nascoste dello zoo.

Il filmato dello zoo mostra Gaysha, una tigre di Sumatra di dieci anni, che pulisce e dà da mangiare al suo piccolo cucciolo, poche ore dopo la sua nascita. Addirittura, si riesce a vedere il piccolo che prova a muovere i suoi primi passi, inciampando e traballando, in un momento estremamente tenero e toccante. Per il momento e fino alle prime vaccinazioni, il cucciolo rimarrà nascosto nella tana. Solo allora i veterinari potranno determinarne il sesso, che al momento è ancora sconosciuto. Per ora, l’intervento umano resta limitato al minimo indispensabile, anche per fare in modo che si consolidi il legame tra il piccolo e la madre.

“Il piccolo cucciolo sta davvero bene ed è sotto l’eccellente cure della mamma”, ha dichiarato Lucy Reed, la custode dello zoo. “Al momento – continua la custode – mentre stiamo ancora tenendo d’occhio la situazione tramite la telecamera di sorveglianza, stiamo anche facendo attenzione a non disturbare la famiglia in modo che possano legare”. La nascita del cucciolo è una vera e propria spinta al programma globale che lavora con gli zoo di tutto il mondo per proteggere la specie e allevare nuovi esemplari. Sono anni infatti che, nell’intero pianeta, gli sforzi per preservare questa sottospecie di tigre si stanno moltiplicando.

Le tigri di Sumatra, provenienti dall’Indonesia, sono la sottospecie più rara e più piccola di tigre. Le ultime cifre suggeriscono che solo 300 rimangono in natura. Per questo, l’evento di Londra è così importante in chiave di conservazione dell’immensa biodiversità che il nostro pianeta ci ha regalato.



Catiuscia Polzella