Vitamina B valido alleato contro il tumore al polmone

In SCIENZE by redazioneLeave a Comment

Alcune vitamine del gruppo B avrebbero un effetto protettivo contro il cancro del polmone. Questo è il risultato emerso da un ampio studio condotto in 10 paesi europei con 2669 partecipanti seguiti per un periodo tra i 6 anni e i 14 anni.

Per ciascun soggetto, all’inizio dello studio, è stato prelevato un campione di sangue. I ricercatori hanno quindi analizzato questi campioni, al fine di rilevare il tasso di vitamina B, contenuta nel sangue.

Hanno inoltre effettuato la ricerca di alcune sostanze risultanti dall’attività metabolica di queste vitamine appartenenti al gruppo B, in particolare la metionina, un amminoacido essenziale contenente zolfo, che si forma nel corpo sotto l’azione della vitamina B12 (cobalamina).

In base agli esiti, elevati tassi di metionina nel sangue  genera una riduzione di rischio del 52% di contrarre il cancro al polmone, indipendentemente dal fatto che si è fumatori,  ex-fumatori o persona che non ha mai fumato.

Tra i partecipanti, cui il tasso di vitamina B6 (piridossina) era maggiormanete elevato, il rischio di ammalarsi di tumore ai polmoni, diminuiva  del 44% rispetto a quelli, i cui livelli di vitamina B6erano più bassi. La riduzione del rischio è stata riscontrata in ugual misura tra fumatori e non fumatori.

I ricercatori hanno anche relazionato che livelli ematici elevati di vitamina B9 (acido folico) sono stati associati ad una riduzione simile di tale rischio, soprattutto nei fumatori ed ex fumatori, ma non necessariamente i non fumatori.

Tuttavia, gli studiosi sottolineano che questi risultati non potranno mai giustificare in alcun modo il tabagismo, dal momento che,  in tutti i soggetti analizzati, l’incidenza del cancro al polmone è stata dello 0,6% negli uomini non fumatori (0,7% nelle donne), rispetto al 4,5% negli ex-fumatori (2,4% nelle ex-fumatrici) e del 15,6% nei fumatori (10% nelle fumatrici) .

Gli scienziati ritengono che queste vitamine del gruppo B, contribuiscono a proteggere l’organismo di ammalarsi di tumore, in ragione della loro azione nei diversi e complessi meccanismi sul piano cellulare: queste sarebbero particolarmente in grado di aiutare a proteggere l’integrità delle cellule contro le mutazioni portate dal cancro.

Una dieta ricca di vitamina B6 conferisce una reale protezione contro il cancro,  attiva anche  contro il cancro colo-rettale.

Pertanto un’alimentazione ricca di vitamine B6, B9 e B12 dovrebbe essere sufficiente a raggiungere i tassi di livelli ematici necessari, per conferire la protezione osservata in questo studio.

Gli alimenti ricchi di vitamina B comprendono le verdure di colore verde scuro, i semi d’arachidi, i fagioli, i piselli, i cereali, la carne, il pesce e le uova.

Loading...